Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Teofilo Belviso promosso primo dirigente della Polizia di Stato

Teofilo Belviso promosso primo dirigente della Polizia di Stato

Il Consiglio di Amministrazione per il personale della Polizia di Stato ha promosso Primo Dirigente il Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato, Teofilo Belviso, Dirigente dell’Ufficio Immigrazione.

Nato a Salerno il 28 Aprile 1960, è entrato in Polizia nel 1988, con la qualifica di Vice Ispettore,  assegnato al Commissariato di Legnano (MI). Nel dicembre del 1990 è nominato Commissario della Polizia di Stato, dopo la frequenza del previsto corso. Dal 1991 al 1994 ha diretto il Commissariato di P.S. di Mondello (PA).
Trasferito in questa Provincia, dal 1994 al 1997 ha diretto il Commissariato P.S. di Pachino, dove ha coordinato le operazioni contro la criminalità locale denominate “Perseo” e “Titano”.In seguito ha diretto fino al 1999 il Commissariato di Priolo Gargallo dove ha portato a termine l’operazione “Angelo Custode” con numerosi arresti per associazione a delinquere finalizzata al compimento di rapine; successivamente, è stato trasferito al Commissariato di Augusta, dove ha concluso le operazioni “Icaro”, “Megara”, “Xifonia” e “Pitbull” con numerosi altri arresti per associazione a delinquere. Nella sua esperienza professionale va anche inclusa la direzione  del Commissariato di Avola, ove ha coordinato le operazioni “Opera” e “Nemesi” che hanno consentito l’arresto di 67 persone per reati inerenti la droga e l’estorsione. La promozione costituisce quindi il giusto riconoscimento dell’esperienza professionale del Dr. Belviso maturata in circa 25 anni di carriera. Il funzionario, che vanta una profonda e articolata conoscenza del territorio aretuseo, è dirigente di questo Ufficio Immigrazione dall’ottobre 2013 ed è stato in questi ultimi anni costantemente impegnato nella gestione degli imponenti flussi migratori derivanti dagli sbarchi di extracomunitari che interessano da tempo questa provincia.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube