Home / Se te lo fossi perso / Politica / Teresa Gasbarro al posto dell’assessore Cavarra

Teresa Gasbarro al posto dell’assessore Cavarra

Nel giro di poche ore si sono concretizzate le mosse da parte del sindaco Garozzo, che ha accolto le dimissioni dell’assessore Silvana Gambuzza ed ha revocato in serata la delega di assessore allo Sport a Maria Grazia Cavarra. Si liberano, quindi, due posti in Giunta, uno dei quali è ormai quasi certo sarà appannaggio dell’avvocato Pierpaolo Coppa, che prenderà il posto della Gambuzza. Dovrebbe rimanere in quota Megafono, invece, l’assessorato comunale allo Sport. I tre consiglieri comunali crocettiani Burti, Casella e Romeo hanno dato indicazioni al sindaco di una rotazione all’interno del Megafono. Il posto della Cavarra, in sostanza, dovrebbe essere occupato adesso dall’imprenditrice Teresa Gasbarro, prima dei non eletti un anno e mezzo fa proprio nella lista del Megafono. Gasbarro ha continuato il proprio impegno politico a sostegno del gruppo consiliare ed è laureata in economia, presidente dell’Onav, l’associazione nazionale assaggiatori di vino

In attesa della formalizzazione di entrambi gli assessori, l’assessore revocato Cavarra ha scritto una lettera aperta in cui mostra il proprio disappunto per il modo in cui le è stato dato il benservito. “Un nuovo modo di fare politica – scrive la Cavarra – avrebbe dovuto consentire ad un assessore di chiudere le attività in itinere e consegnare alla città i risultati concreti del suo lavoro, non interrompendolo bruscamente”. Sul piano operativo, nell’elencare le attività svolte in questi diciotto mesi, l’ex assessore rivela che a giorni avrebbe avuto un incontro con un’importante azienda di costruzioni che voleva finanziare il progetto del Campo Scuola Nautico. “Questo avrebbe consentito la realizzazione del prestigioso progetto a costo zero per l’amministrazione – dice la Cavarra – Mi chiedo, che fine farà tutto ciò che era in cantiere?”

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*