Home / Se te lo fossi perso / Politica / Viadotto Targia: tra un anno i lavori della bretella

Viadotto Targia: tra un anno i lavori della bretella

Seduta consiliare dedicata al question time. In apertura la consigliera Vinci ha comunicato l’adesione al movimento “Fratelli d’Italia”, ribadendo la permanenza all’opposizione. All’interrogazione della consigliera Vinci sul viadotto di Targia per il quale si è in attesa di un finanziamento regionale per la realizzazione del progetto di ripristino redatto dalla Protezione civile, ha risposto l’ingegnere capo Borgione, ricordandone la titolarità in capo alla Regione, comunicando la richiesta di un mutuo di 1 milione di euro per la realizzazione di una bretella che bypassando il viadotto permetta il regolare flusso anche dei mezzi pesanti; e la tempistica dell’iter che, senza intoppi, dovrebbe concludersi in poco più di un anno. L’assessore Rossitto, dal canto suo, ha assicurato il potenziamento del servizio di controllo sul transito dei mezzi pesanti.

Sul  dissesto idrogeologico, sollevato da Milazzo, l’ingegnere Borgione ha detto: per la zona a monte della città è stato fatto uno studio e redatto un progetto attualmente all’approvazione della Regione; per l’area a valle, invece, le opere di mitigazione previste dalle Regione sono apparse sopradimensionate rispetto alla reale situazione per cui occorre un nuovo studio.

Sulla mancata proroga ad Italia Nostra della gestione delle Latomie dei Cappuccini. A rispondere in aula l’assessore alla Cultura Francesco Italia che ha ribadito l’intenzione dell’Amministrazione di procedere col complessivo riordino della gestione economica e funzionale dei beni monumentali della città che “Passerà attraverso la loro valorizzazione, trasformando in attività professionale quella che spesso è solo un’attività, pur meritevole, di volontariato”.

Il Consiglio comunale torna in aula venerdì 19 dicembre, per una seduta che avrà come unico punto all’ordine del giorno la gestione del servizio idrico:

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*