Google+

L’associazione carabinieri festeggia i 90 anni di vita

Nella sede dell’Associazione Nazionale Carabinieri, si è svolta una cerimonia a conclusione degli eventi che hanno caratterizzato il suo novantesimo anniversario dalla data di fondazione, a cui hanno preso parte il Comandante Provinciale di Siracusa, Col. Luigi Grasso, il Comandante del Reparto Operativo Ten. Col. Giovanni Palatini ed il Comandante della Compagnia Maggiore Alessandro Chichi, nonché una numerosa rappresentanza di soci e benemerite.

Nel corso della cerimonia, il Presidente Valentino De Ieso, ha consegnato agli Ufficiali il crest commemorativo dei 90 anni della sezione ANC, ringraziandoli per l’impegno profuso nell’ambito della collaborazione sinergica tra arma in servizio ed in congedo nel corso delle varie manifestazioni svolte nell’anno 2017.

Proprio in questo senso va sottolineato come la Sezione di Siracusa sia stata impegnata nell’ultimo anno, unitamente al Comando Provinciale Carabinieri, nel dare un apporto di spessore nella realizzazione di esposizioni patrocinate dalla Soprintendenza dei beni Culturali e Ambientali tra le quali ricordiamo la mostra dal titolo “Le sentinelle dell’Arte” dove sono stati raccolti reperti di valore storico e archeologico ricuperati negli anni dalla locale Sezione Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri. Tra le ultime importanti iniziative a cui la A.N.C. di Siracusa ha dato un contributo  con grande impegno di molti dei suoi iscritti, è stata quella per la riapertura del Teatro Comunale di Siracusa chiuso da circa 60 anni, ed oggi fruibile per la cittadinanza grazie anche allo spirito laborioso con cui l’A.N.C.  si è adoperata per contrarre i tempi di esecuzione dei lavori.

La sezione A.N.C. di Siracusa, venne istituita il 14 Gennaio 1926 e dal 12 Dicembre 1969 è intitolata all’eroe, Carabiniere Filippo Cosentino, nato il 17/9/1893 nel Comune di Misterbianco (Catania), medaglia d’argento al valore Militare alla memoria sacrificando eroicamente la propria vita il 18 Agosto 1917 mentre combatteva per la Patria nel corso di un fatto di guerra durante il primo grande conflitto mondiale mentre era impiegato nella 28^ Sezione Carabinieri appartenente alla 28^ Divisione. La motivazione con cui venne insignito dell’alta onorificenza recita:

«Sviluppatosi un incendio in un deposito di materiali e munizioni, per lo scoppio di bombe nemiche, sotto il persistente tiro di artiglieria avversaria, sprezzante di ogni pericolo, si adoperò validamente allo spegnimento delle fiamme, lasciandovi la vita per lo scoppio di una granata avversaria. Flondar, 18 Agosto 1917».

L’A.N.C. di Siracusa, oggi presieduta dal Maresciallo cong. Valentino De Ieso, come le altre 8 Sezioni presenti in provincia, promuove in città i valori per i quali la stessa è stata fondata e cioè quelli di  cementare i vincoli di cameratismo e di solidarietà fra i militari in congedo e quelli in servizio dell’Arma, il culto delle gloriose tradizioni dell’Arma e la memoria dei suoi eroici caduti; realizzare, nei limiti delle possibilità, l’assistenza morale, culturale, creativa, ricreativa ed economica a favore degli iscritti e delle loro famiglie.

Ai tradizionali scopi associativi si sono oggi aggiunti quelli dell’impegno sociale nelle varie forme di volontariato e le iniziative nel campo culturale, ricreativo e sportivo (convegni, raduni, tornei, ecc.).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*