Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Armi clandestine in casa: un siracusano patteggia

Armi clandestine in casa: un siracusano patteggia

E’ ricorso al rito del patteggiamento l’uomo che, a seguito di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di oltre mezzo chilo di cocaina e di armi. Il tribunale penale di Siracusa ha applicato la pena di 2 anni e 4 mesi a carico di Sabatino Schiavone, siracusano di 55 anni, con il beneplacito del pubblico ministero Andrea Palmieri.
Assistito dall’avvocato Junio Celesti, l’uomo è stato processato dinanzi al tribunale in composizione collegiale soltanto per il possesso di  tre pistole, di cui due corredate dai rispettivi caricatori (un’arma giocattolo modificata e perfettamente in grado di funzionare, un vecchio revolver dell’Ottocento simile a quelli in dotazione all’Arma dei Carabinieri, l’altro, una calibro 22 semiautomatica, che i poliziotti della squadra mobile hanno rinvenuto e sequestrato nella sua abitazione.
Per quanto riguarda la droga, invece, Schiavone subirà un altro processo dinanzi al Gup del tribunale di Siracusa.  Gli investigatori della squadra mobile, nell’irrompere nella sua abitazione, sita nella zona alta della città, hanno rinbvenuto, oltre alle armi, anche dodici confezioni termosaldate di cocaina per un peso complessivo di 615 grammi.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube