Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Attentato alla sicurezza trasporti: denunciato conducente di TirSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Attentato alla sicurezza trasporti: denunciato conducente di Tir

Attentato alla sicurezza trasporti: denunciato conducente di Tir

In conseguenza dei gravi incidenti stradali che recentemente hanno visto coinvolti autobus ed automezzi pesanti, sono stati incrementati i controlli ai predetti mezzi, con particolare attenzione alla verifica del rispetto dei periodi di guida e di riposo, nonché dei limiti di velocità.

I numerosi servizi quotidiani predisposti a tale scopo, hanno consentito di accertare recentemente l’illecita manomissione di alcuni tachigrafi  digitali, installati su  veicoli  pesanti, che circolano giornalmente sull’intero territorio nazionale.

Ultimo episodio si è verificato quando personale del Distaccamento Polstrada di Lentini, sulla A/01 Catania – Siracusa,  nei pressi dello svincolo di Siracusa, intercettava un autoarticolato di  proprietà di una ditta di trasporto della provincia di Salerno, che procedeva a velocità elevata, superando il limite consentito, il cui autista effettuava sorpassi di altri veicoli in modo repentino e pericoloso per la sicurezza del flusso veicolare nel tratto autostradale. Gli agenti, accorgendosi di tali manovre pericolose, intimavano l’alt presso l’attigua piazzola di sosta, ma il conducente, alla vista della pattuglia che gli comandava  di fermarsi, anziché ottemperare, si adoperava freneticamente nella zona dell’abitacolo ove è installato il cronotachigrafo.

Gli operatori, durante il controllo del veicolo, visionavano le stampe del tachigrafo digitale installato sul trattore stradale ed appuravano l’irregolarità dei dati registrati inerenti ai tempi di guida e alla velocità. Infatti rilevavano che l’apparecchiatura aveva registrato un periodo di pausa anziché di guida nel percorso autostradale indicato, tanto da far intuire una presumibile alterazione del sistema di registrazione del tachigrafo.

I poliziotti hanno eseguito una ispezione sul retro della cabina del trattore stradale, al fine di individuare eventuali artifizi posti in essere per alterare il dispositivo degli impulsi del sistema digitale.

Dal controllo effettuato è emerso che nella parte sottostante del veicolo, ove è collocato il sensore del cambio, era stato installato un magnete, non attinente alle parti meccaniche ed elettriche dell’autocarro, allo scopo di snaturare il regolare funzionamento del trasmettitore degli impulsi.

Gli agenti, constatata la reale manomissione del dispositivo digitale, invitavano l’autista a seguirli presso un’officina autorizzata per eseguire un’ulteriore verifica sulla citata apparecchiatura  elettronica e per comprovare la probabile manipolazione. Il tecnico incaricato della verifica effettuava l’accertamento sul veicolo in argomento, confermando l’installazione del magnete sul trasmettitore di impulsi. Tale magnete annullava la registrazione dei tempi di guida e di riposo e della velocità, inducendo una registrazione finalizzata alla pausa, sebbene il veicolo fosse in movimento.

Il dispositivo rinvenuto ed in particolare il magnete rilevato, che era la causa dell’alterazione, venivano sequestrati ed il conducente veniva  deferito  alla Procura per attentato alla sicurezza dei trasporti e per aver manomesso un’apparecchiatura (mediante rimozione dolosa di cautele),  atta a prevenire infortuni sul lavoro,  la cui pena edittale varia da un minimo di sei mesi ad un massimo di cinque anni di arresto. Inoltre veniva elevata una sanzione pari a 1696 euro nei confronti del conducente con la decurtazione di 10 punti sulla patente di quest’ultimo, oltre alla sospensione del titolo di guida da 15 giorni a 3 mesi.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube