Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Avola, “Il gusto della legalità” con Pietro GrassoSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Avola, “Il gusto della legalità” con Pietro Grasso

Avola, “Il gusto della legalità” con Pietro Grasso

Nell’aula magna dell’Istituto “Majorana” di Avola si è tenuta la 2° edizione della manifestazione “Il gusto della legalità”, che ha visto affiancati sport e Costituzione, insieme per combattere l’illegalità. A parlare di contrasto della mafia c’è stato il presidente del Senato, Pietro Grasso, ex procuratore nazionale antimafia. La Costituzione italiana, come antidoto all’illegalità, forte del suo messaggio educativo riesce a garantire in ogni contesto socio-culturale la tutela e la dignità della persona liberandola da ogni vincolo di ignoranza e di totale eclissi dei valori. Lo sport è stato rappresentato, dal presidente nazionale Uisp, Vincenzo Manco, che ne ha evidenziato il valore di educazione alla convivenza e alla cittadinanza, di rispetto di un sistema di regole e di un contesto sociale, che consente la valorizzazione del ruolo di tutti e il riconoscimento del ruolo di ciascuno. Hanno partecipato anche Lauretta Rinauro, coordinatrice di Libera-Siracusa; Giuseppe Cataudella, docente della scuola e presidente dei SuperAbili Onlus; l’Onorevole Bruno Marziano Assessore Regionale alla Pubblica Istruzione.

“L’Uisp è in prima fila per abitare il territorio con le sue società sportive e associazioni – dice Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp – siamo convinti che questo sia il modo più efficace per combattere mafia e criminalità organizzata. Attraverso le attività di sport sociale ogni giorno trasmettiamo socialità, partecipazione ed educazione, per difendere spazi di democrazia e di libertà. Lo sport sociale e per tutti è innanzitutto cultura e costruisce presidi di responsabilità sul territorio che, coinvolgendo i cittadini, tolgono terreno alle mafie”. Prima del convegno si è inaugurato, negli spazi interni della scuola, il campetto di baskin dedicato a “Rita Atria”, giovanissima vittima di mafia. In campo gli studenti dell’indirizzo di scienze umane e gli atleti del baskin Sicilia. “Una grandissima emozione aver fatto conoscere il baskin al Presidente Grasso”, questo il commento del presidente uisp territoriale e responsabile del baskin sicilia, Peppe Battaglia. Il baskin (basket integrato) uno sport innovativo ed inclusivo, che permette a persone con e senza disabilità di giocare insieme, grazie ad un regolamento adattato. Il basket integrato si gioca 6 contro 6 su di un campo regolamentare, dotato di altri due canestri supplementari posizionati sui lati lunghi. I ruoli vengono assegnati in base alle capacità motorie di ogni singolo giocatore. Il regolamento è elaborato in modo da consentire la migliore partecipazione possibile di sportivi con disabilità.

 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube