Home / Se te lo fossi perso / Politica / Avola, il Sindaco rinuncia all’incarico all’Asl di Alessandria
Il sindaco di Avola, Luca Cannata.

Avola, il Sindaco rinuncia all’incarico all’Asl di Alessandria

Il sindaco di Avola, Luca Cannata, rinuncia all’incarico affidatogli come componente del collegio sindacale dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria, rintuzzando in questo modo alle critiche che gli erano piovute nelle ore scorse proprio a causa di questa designazione professionale. La rinuncia avviene anche con un documento, nel quale spiega i motivi che lo hanno spinto a rinunciare.

“Ho appreso di questa piacevole notizia soltanto venerdì mattina al mio rientro da Roma dopo due giorni di incontri insieme all’associazione dei comuni italiani ANCI Sicilia di cui sono Vicepresidente Vicario (posizione che non prevede stipendio) per ricercare soluzioni ad alcuni dei problemi di trasporti, viabilità , spendibilità’ dei fondi europei e dissesto idrogeologico. Lo stesso venerdì già mi chiamavano giornalisti per chiedermi cosa intendevo rispondere all’interrogazione del consigliere regionale Monaco. Ovviamente il mio è stato un “no comment” perché volevo approfondire la questione per capire il tutto. Ho iniziato dunque nei momenti liberi (visto che sono stato impegnato fino a ieri nei festeggiamenti della patrona della mia città) a fare qualche telefonata ad amici e colleghi per comprendere e chiarire. Nel frattempo i miei oppositori e l’anti politica davano il meglio di se sui social e i mezzi di comunicazione (sapendone forse quanto me…)

Assemblato il puzzle delle informazioni oggi posso esprimermi sul “caso” (come è stato definito dal Corriere della Sera) e con la massima trasparenza comunicare che intendo restare coerente al percorso di vita  da me intrapreso che mi vede impegnato al 100% al servizio della mia città (che non è un piccolo comune visto che conta più di 30 mila abitanti).

In sintesi nel 2012 sono stato eletto sindaco a 33 anni solo con il sostegno degli avolesi e contro ogni forma di apparentamento con i vecchi partiti e “big locali”. Al mio insediamento già ero ragioniere capo di amministrazione pubblica per aver vinto un concorso pubblico, ero inoltre direttore del Consorzio Universitario Archimede di Siracusa a seguito di nomina politica con successiva selezione pubblica, ero dottore commercialista e revisore contabile a seguito del mio percorso  di studi (mi sono laureato a 23 anni con 110 in Economia a Bologna) ma ero e sono soprattutto un appassionato di quell’arte nobile e difficile che è la politica !

Dalla mia elezione a sindaco di Avola, ho iniziato compatibilmente anche con le responsabilità  e il ruolo che rivestivo a lasciare ogni incarico per dedicarmi solo alla politica tanto è vero che oggi: sono in aspettativa come ragioniere capo al comune di Solarino (chiaramente non percependo alcun compenso), non ricopro più la carica di direttore del consorzio universitario e non svolgo nessuna attività di consulenza o revisione legale dei conti. Ciò chiarito, nel  ringraziare comunque il ministero della Salute per avermi designato e scelto con selezione del mio curriculum che mi vede tra le altre come componente di federsanità ANCI, non posso che restare coerente con il percorso  da me avviato e rinunciare all’incarico di revisore ad Alessandria per continuare a dedicarmi alla politica della mia città e della mia Sicilia che ha tanto bisogno.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube