Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Faraci: “Cas mobilitato per i finanziamenti della Siracusa-Gela”SiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Faraci: “Cas mobilitato per i finanziamenti della Siracusa-Gela”

Faraci: “Cas mobilitato per i finanziamenti della Siracusa-Gela”

“All’atto dell’insediamento ho preso un impegno con la comunità locale: migliorare la viabilità nella tratta Cassibile-Rosolini in esercizio, avviare la costruzione dei Lotti 6-7-8, impegnare il Consorzio nel completamento della Autostrada fino a Gela”. Lo dice il nuovo presidente del Cas, consorzio autostrade siciliane, Rosario Faraci, il quale ha eseguito nei giorni scorsi un sopralluogo. “Lo scorso 29 luglio ho verificato di persona la conclusione dei lavori della Maremonti – dice Faraci – disponendo l’apertura al traffico nello stesso giorno. Contestualmente ho preso atto della esecuzione dei lavori in corso d’opera della riqualificazione nella Cassibile-Rosolini per cui, anche in questo caso, è stata disposta l’apertura rinviando a settembre la prosecuzione dei restanti interventi. Infine ho assicurato alcuni Sindaci della zona sull’impegno del Consorzio alla qualificazione ed al completamento della autostrada.

“Sono soddisfatto della viabilità di questo fine settimana da bollino rosso – continua il presidente del Cas – la Maremonti ha superato egregiamente il battesimo del weekend e la circolazione nella Cassibile-Rosolini è stata molto fluida con qualche piccola coda solo in determinati orari. A conclusione del grande esodo estivo continueremo quanto avviato. Per la ultimazione del tracciato autostradale che contribuirà a fare più grande la Sicilia, il CAS è mobilitato nella ricerca dei necessari finanziamenti”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*