Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Droga in carcere, la Procura chiede la condanna per un imputatoSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Droga in carcere, la Procura chiede la condanna per un imputato

Droga in carcere, la Procura chiede la condanna per un imputato

La Procura ha sollecitato la condanna a due anni di reclusione a carico di un siracusano nell’ambito del processo scaturito dall’inchiesta relativa all’introduzione in carcere di sostanze stupefacenti. Il pubblico ministero Stefano Parodi ha concluso la requisitoria del processo, che si sta celebrando con ilo rito abbreviato, sollecitando al gup del tribunale aretuseo, Tiziana Carrubba, la condanna a carico del ventitreenne Alessio Visicale. Nel corso dell’udienza si è svolta l’arringa del legale difensore, l’avvocato Giuseppe D’Anzuso che ha chiesto al giudice un verdetto di assoluzione nei confronti del proprio assisto, in subordine di applicare le attenuanti. Visicale è accusato dagli inquirenti di essersi reso responsabile di un episodio di cessione di droga all’interno della casa circondariale.  

Il giudice Carrubba ha disposto una nuova udienza per gli inizi di dicembre in cui si ritirerà in camera di consiglio per emettere il verdetto. Nella stessa udienza, però, ci sarà la discussione anche per la posizione di tutti gli altri imputati, coinvolti nella vicenda dell’introduzione illegale di droga nella casa circondariale di Cavadonna, sia coloro che hanno optato per il giudizio abbreviato sia quelli che hanno deciso di ricorrere al processo con il rito ordinario, qualora il giudice disponesse il rinvio a giudizio. Oltre a Visicale, nella prossima udienza sarà discussa la posizione di Giuseppe Serino, assistito dall’avvocato Salvatore Leotta, che ha scelto il giudizio abbreviato. Con il rito ordinario, invece, discuteranno i legali difensori di tutti gli altri imputati, a cominciare dal penalista Sebastiano Troia, che ha affidato la difesa agli avvocati Puccio Forestiere, Fabiola Fuccio, e Luca Ruaro, e poi ancora Marcello Biancaassistito dall’avvocato Salvatore Leotta; Rosa Chiari, Federica e Martina Capodieci, Alex Cappucciodifesi dall’avvocato Matilde Lipari; Dalila Spicuglia, difesa all’avvocato Junio Celesti.   

I

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube