Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Duplice omicidio Lentini, l’ex generale Garofano: “Salamone innocente”

Duplice omicidio Lentini, l’ex generale Garofano: “Salamone innocente”

E’ stata la volta dell’ex generale del Ris di Parma, Luciano Garofano, al processo a carico di al processo per il duplice omicidio di due catanesi, Domenico Bertollo e Gaetano Trovato, avvenuto nelle campagne di Lentini il 20 dicembre del 2011, che vede alla sbarra il commerciante lentinese Salvatore Salamone.
Garofano figura come consulente tecnico della difesa, rappresentata dagli avvocati Giambattista Rizza e Michele Vaira. L’ex generale dei carabinieri ha commentato gli esperimenti di laboratorio eseguiti sulle tracce ematiche rinvenute sull’automobile in cui furono trovati i due cadaveri carbonizzati. In particolare, ha fatto notare come la traccia di sangue è dello stesso gruppo sanguigno di Trovato, che, per stessa ammissione di Salomone, sarebbe fuoriuscito dal naso a seguito di un ceffone al culmine del litigio.
Il consulente di parte è poi intervenuto sulle risultanze dell’incidente probatorio eseguito sul tappetino della vettura dell’imputato. Il terriccio rinvenuto nell’abitacolo della sua vettura non sarebbe compatibile con quello rinvenuto sul luogo del ritrovamento dei due cadaveri. Garofano ha fatto anche notare ai giudici della Corte d’Assise di Siracusa (presidente, Maria Concetta Rita Spanto; a latere, Stefania Scarlata), che non sono state rinvenute tracce di polvere da sparo, non ci sarebbero tracce di benzina o di altro liquido infiammabile sulla vettura utilizzata da Bertollo e Trovato. Per il consulente di parte, insomma, non vi sarebbero elementi probatori a carico di Salvatore Salamone, al contrario di quanto sostiene il rappresentante della pubblica accusa.
Il processo per il duplice omicidio di Lentini è alle battute conclusive. Nella prossima udienza, fissata per il 4 dicembre, tocca ancora la difesa avanzare richieste ex articolo 507 per produrre nuovi testi a suo favore. Concluso questo nuovo capitolo dibattimentale, sarà fissata la data della discussione a cominciare dalla requisitoria del pubblico ministero per completare con le arringhe dei legali della difesa di Salvatore Salamone.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*