Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Festa della polizia municipale fra encomi e statistiche
La festa della polizia municipale in piazza Duomo.

Festa della polizia municipale fra encomi e statistiche

Si è tenuta in piazza Duomo la festa del corpo di Polizia municipale. Il sindaco Francesco Italia insieme all’assessore alla polizia municipale, Giovanni Randazzo e al comandante, Enzo Miccoli, hanno passato in rassegna i reparti schierati di fronte il sagrato della Cattedrale.

Dopo la benedizione dell’arcivescovo, la celebrazione della santa messa, presieduta dallo stesso arcivescovo monsignor Salvatore Pappalardo, che è stata officiata nella chiesa di Santa Lucia alla Badia.

Dopo il messaggio del sindaco agli agenti di polizia Municipale, il report dell’attività illustrata dal comandante, Enzo Miccoli.

Quindi la consegna delle benemerenze al personale che si è distinto per particolari azioni. Nell’anno 2018, sono  stati elevati 78.838 verbali per violazioni delle norme del codice della strada.

Le infrazioni rilevate su tre problematiche specifiche che saranno il tema di maggior sforzo della Polizia Municipale anche per questo 2019. Omesso uso delle cinture di sicurezza. Sono stati contestati 331 (trecentotrentuno) verbali. Uso di telefono cellulare. Sono stati contestati 157 (centocinquantasette) verbali.

Interventi per incidenti stradali una media di intervento di 2,31  al giorno. Nel 2018 i dati di Infortunistica sono 845 sinistri rilevati di cui: 471 con feriti; 7 incidenti mortali.

ENCOMIO SEMPLICE  Ispettore Salvatore Lena.

<<Per il senso di responsabilità, la generosità e le doti umane denotate il giorno 4 gennaio 2018, quando, seppur libero dal servizio, trovandosi a transitare per via Augusta, dove si era appena verificato un incidente stradale con esito mortale, non esitava ad intervenire per allertare i soccorsi ed il personale di P.M. per i rilievi del sinistro, permanendo sui luoghi per disciplinare il traffico ed evitare che la scena del sinistro venisse alterata, in attesa dell’arrivo dei colleghi. >>

 Ispettori Marco Fagotto e Angelo Garofalo.

<< Per la prontezza di spirito e l’attaccamento al dovere con cui, il giorno 10.05.2018, ricevuta la segnalazione di un turista, riscontravano la presenza, all’interno del parcheggio Talete, di un soggetto già noto alle forze di polizia, intento a svolgere l’attività di parcheggiatore abusivo. Il malvivente rifiutava di allontanarsi ed opponeva strenua resistenza attiva che causava ad entrambi lesioni personali. A seguito di ciò il soggetto veniva posto in stato di arresto.>>

Ispettore Angelo Tarantello.

<<Per la generosità, l’altruismo e le doti umane dimostrate il giorno 13 luglio 2018 quando, seppur libero dal servizio, al divampare, in contrada Carancino, di un vasto incendio che minacciava di estendersi alle abitazioni, non esitava a fermarsi per collaborare attivamente con i Vigili del Fuoco e la Polizia di Stato per tutelare la sicurezza dei cittadini e dare assistenza morale agli abitanti della zona.>>

Ispettori Antonio Falla, Antonio Scuderi e Sebastiano Vinci e Assistente Carlo Raineri.

<<Per la prontezza, la generosità e le doti umane dimostrate il giorno 11 agosto 2018, in località Arenella, quando, richiamati da alcune persone,  accorrevano sulla spiaggia libera dove un giovane, in preda a una probabile crisi epilettica, mostrava gravissime difficoltà respiratorie. Nell’impossibilità di ottenere un tempestivo intervento dell’autoambulanza sui luoghi, il giovane veniva soccorso, trasportato a braccia fino al veicolo di servizio e con questo condotto presso l’ospedale Umberto I° per ricevere adeguata assistenza sanitaria.>>

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube