Google+

Finanziamenti all’Asp 8 per telemedicina, ecografi e consultori

L’Asp di Siracusa ha presentato altri due importanti progetti, per lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento antincendio del Poliambulatorio di piazza Crispi ad Avola e per l’efficientamento energetico di strutture di alta valenza storico-architettonica come l’ospedale Rizza e l’edificio “Provveditorato” sito nell’area dell’ex Onp, entrambi a Siracusa, e dei Presidi territoriali di emergenza di Pachino e Lentini.

Il progetto per la manutenzione straordinaria e adeguamento antincendio del Poliambulatorio di Avola, per l’importo complessivo di 777.322 euro, ha già superato la prima fase di ammissibilità da parte della Commissione regionale di valutazione. Per i progetti già ammessi a finanziamento, invece, sono in corso le procedure di individuazione delle imprese appaltatrici.

Ne dà notizia il direttore generale facente funzioni dell’Asp di Siracusa Anselmo Madeddu che conferma l’attenzione dell’Azienda per l’attrazione di risorse aggiuntive attraverso la partecipazione ai bandi europei: “I progetti già ammessi a finanziamento – sottolinea Madeddu – riguardano azioni legate al potenziamento e al miglioramento dei servizi territoriali rivolti a soggetti fragili dei comuni di Avola ed Augusta, in linea con gli obiettivi del bando. Al termine degli interventi la popolazione potrà usufruire di attrezzature all’avanguardia quali ecografi e teleradiologia e di strutture efficienti e più sicure come il Centro salute mentale di Augusta e il Poliambulatorio di Avola”. I progetti sono stati realizzati dalle Unità operative aziendali Tecnico, Provveditorato e SIFA.

I lavori di adeguamento del padiglione ex SPDC dell’ospedale Muscatello di Augusta sono stati ammessi a finanziamento per un importo complessivo di 377.254,33 euro, l’acquisto di 2 ecografi per i consultori di Avola e Augusta per 244.000,00 euro, il progetto di telemedicina per 488.000,00 euro.

“Oltre a questi progetti, abbiamo voluto fortemente investire in termini di sforzi progettuali per la partecipazione all’avviso per la concessione di agevolazioni per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico, emanato dall’Assessorato regionale dell’Energia nell’ambito dell’Azione 4.1.1 del Piano operativo FESR 2014/2020, per gli Enti non territoriali della Sicilia, rivolto anche alle Aziende sanitarie provinciali. L’Asp di Siracusa, per il tramite dell’Ufficio Tecnico aziendale diretto da Sebastiano Cantarella, ha inoltrato ben 4 istanze di finanziamento che, se approvate, consentiranno all’Azienda un importante passo in avanti in termini di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio, con ingenti risparmi economici, abbattimento di emissioni di CO2 ed aumento del confort climatico per i dipendenti e i pazienti. I progetti presentanti, tutti di notevole pregio tecnico, riguardano come già detto, sia immobili di alta valenza storico – architettonica, come l’ospedale Rizza e l’edificio Provveditorato sito nell’EX ONP, entrambi a Siracusa, sia edifici energivori come Pachino ed il nuovo Ospedale di Lentini”.

Tutti gli interventi, progettati dagli ingegneri Rosario Breci, Massimiliano Mangano, Santo Pettignano e Vincenzo Piazza con il supporto di qualificati professionisti esterni, prevedono la produzione di energia rinnovabile, fotovoltaica e/o solare termica, la sostituzione degli infissi con altri ad alta efficienza, il rifacimento dei prospetti con tecniche di bioedilizia ed efficienza energetica, la riqualificazione degli impianti di climatizzazione ed il relamping dell’illuminazione interna, con la sostituzione delle lampade a fluorescenza con lampade a led e messa in opera di un sistema di regolazione automatica degli impianti di climatizzazione.

I progetti sono stati approvati e verificati dall’Ufficio Tecnico aziendale nella figura del RUP Sebastiano Cantarella, in virtù della recente acquisizione della certificazione di qualità ISO 9001-2015 per le attività di progettazione e verifica della progettazione di strutture sanitarie.

“I progetti presentati – conclude il direttore generale Anselmo Madeddu – ammontano a complessivi 16milioni 368mila euro, che comporteranno per l’Asp di Siracusa un risparmio in termini di emissioni di CO2 pari a 1.342.027,24 KG/anno ed un risparmio economico annuo stimato in oltre centomila euro”.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*