Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
I Frecciabianca di Trenitalia stanno effettuando i primi test in Sicilia, Paolo Ficara (M5s): “Le prove sono in corso lungo la tratta tra Messina e Siracusa”SiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Politica / I Frecciabianca di Trenitalia stanno effettuando i primi test in Sicilia, Paolo Ficara (M5s): “Le prove sono in corso lungo la tratta tra Messina e Siracusa”

I Frecciabianca di Trenitalia stanno effettuando i primi test in Sicilia, Paolo Ficara (M5s): “Le prove sono in corso lungo la tratta tra Messina e Siracusa”

“Era uno degli impegni che avevamo assunto con i siciliani. Nei prossimi mesi altro ancora diventerà tangibile, anche grazie al lavoro del sottosegretario Cancelleri. Continuiamo ogni oggi ad impegnarci in tutte le sedi per recuperare il gap infrastrutturale nel settore dei trasporti in Sicilia”. Così il vicepresidente della commissione trasporti, Paolo Ficara (M5s). 

“Il primo Frecciabianca entrerà in esercizio a metà ottobre e percorrerà la tratta Palermo-Catania-Messina e viceversa. Successivamente, entreranno in servizio due coppie di convogli che percorreranno le tratte costiere Messina-Siracusa e Messina-Palermo. Nel frattempo stiamo lavorando per ripristinare il collegamento intercity giorno-notte tra Roma e Agrigento e nel giro di 1-2 anni riuscire a portare i mini Frecciarossa direttamente in Sicilia, attraverso una modernizzazione e velocizzazione del sistema di traghettamento a prescindere da ogni ipotesi  ponte si-ponte no”, prosegue Ficara. 

“In uno o due anni al massimo è possibile ridurre gli attuali tempi di collegamento Roma-Sicilia di oltre il 30%, con minimi investimenti. Non voglio aspettare la costruzione almeno decennale di un ponte, per quello si vedrà.  L’ho detto tante volte, nulla di eccezionale, non parliamo di miracoli o cose fantasmogoriche, parliamo di normalità. Perchè è la normalità che dobbiamo portare in Sicilia e nel Mezzogiorno, cose che purtroppo per tanti anni ci sono state negate”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube