Home / Se te lo fossi perso / Spettacolo / I quarant’anni del festival “Noto musica”

I quarant’anni del festival “Noto musica”

40 anni e non sentirli, 8 lustri e lo smalto di sempre, una piena maturità che regalerà anche in questa edizione emozioni in musica indimenticabili. Tutto pronto a Noto per il Festival Internazionale “Noto Musica” (1975- 2015) che si svolgerà dal 31 luglio al 22 agosto al Teatro d’Estate, nel cortile del collegio dei Gesuiti, con un programma all’altezza dell’anniversario. Proprio l’ultimo giorno di luglio sarà interamente dedicato alle celebrazioni del quarantennale con la conferenza “Quarant’anni di Notomusica” e l’inaugurazione della mostra, nel cortile del Convitto Ragusa. Dall’1 agosto le 9 date da segnare in calendario per assistere al cartellone dei concerti con la direzione artistica di Corrado Galzio ed Ugo Gennarini per l’Associazione Concerti Città di Noto. 1 agosto: Prometheus Chamber Orchestra; 3 agosto: Doctor 3; 4 agosto: Duo Labèque; 7 agosto: Ensemble Galzio di Roma  e i Cameristi di Roma; 9 agosto: Massimo Mercelli al flauto e Ramin Bahrami al pianoforte; 14 agosto: Desirèe Rancatore, soprano, con Marco Scolastra al pianoforte; 17 agosto: Luigi Piovano al violoncello con Sir Antonio Pappano al pianoforte; 20 agosto: Dimitra Theodossiou, soprano, Carmelo Caruso, baritono con Elda Laro al pianoforte; 22 agosto: Peppe Servillo & Rita Marcotulli Quintet. “Il segreto è stato progettare una manifestazione strutturata nel segno dell’internazionalità e guardare sempre avanti promuovendo il repertorio accanto a rarità e prime assolute, aprendo le porte all’innovazione ed alla contaminazione. – Spiega alle soglie dei festeggiamenti per i 40 anni, il Direttore Artistico Corrado Galzio-. Di questo percorso quarantennale ringrazio gli artisti dei cinque Continenti, i collaboratori, le Istituzioni, la mia famiglia e la mia Noto e i netini che hanno dimostrato di amare e meritare un festival di musica classica. Notomusica appartiene a loro e nelle notti di agosto sfiora con le sue note il “giardino di pietra” barocco, che per monumentale bellezza non ha eguali al mondo. – E conclude- se oggi celebriamo il passato, la vera priorità è garantire il presente e progettare il futuro. Il segreto di questi primi quarant’anni è stato crederci. Un atto di fede per e nella musica”.
Notomusica, nel contesto di Effetto Noto il grande contenitore di eventi estivo promosso dall’Amministrazione comunale, è sicuramente il momento di punta, si ricorda, pertanto, a quanti volessero acquistare i biglietti per assistere agli spettacoli, i due punti vendita: via Bovio 14 a Noto, sede dell’Associazione Concerti Città di Noto e viale Tica 144 a Siracusa, sede dell’Ortigia Viaggi.
Emanuela Volcan

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*