Home / Primo Piano / Il Siracusa impatta contro la Paganese ma con rammarico
Il tecnico del Siracusa, Raciti.

Il Siracusa impatta contro la Paganese ma con rammarico

Pareggia con merito per 1-1 il Siracusa sul difficile campo della Paganese. Il match si presentava come un autentico scontro salvezza fra le due formazioni con i campani che, venendo dal turno di riposo, avevano assoluta necessità dei punti vittoria. Formazione in turn-over per gli azzurri di Mister Raciti che ha fatto parzialmente rifiatare Parisi e Catania, al rientro dalla squalifica il difensore Daffara mentre per il neo-acquisto Cognigni opportunità di giocare sin dall’inizio con uno schema d’attacco disegnato proprio per l’attaccante ex Fermana: 3-4-2-1.

Dal canto loro gli azzurrostellati della Paganese presentavano all’esordio i neo-acquisti Stendardo, Capece e Parigi. Mister De Sanzo optava per un insolito 4-3-1-2 tentando di giocare a specchio contro un Siracusa temuto dopo la vittoria nel derby contro il Catania.

Pronti via il Siracusa parte all’attacco e, dopo un buon periodo di gioco trascorso nella metà campo dei padroni di casa, arrivava il gol del vantaggio di Filippo Tiscione che appena fuori area calciava di prima intenzione cogliendo l’incrocio dei pali. Era il minuto numero 11.

Siracusa che fallisce il raddoppio con Cognigni dopo 6 minuti e, secondo la regola non scritta del gol fallito – gol subito, la Paganese perveniva al pari al 21° con Piana capace di girare di testa in porta un cross dalla destra. Siracusa che non ci stava e si riportava sempre in attacco, Fricano, ancora Cognigni e Turati mancavano buone occasioni. Nella ripresa la partita la faceva sempre la formazione siracusana che sfiorava la marcatura almeno in tre occasioni nitide la più clamorosa delle quali  capitava ancora sui piedi di Cognigni che solo davanti alla porta, su di un passaggio dalla destra di Ott Vale, falliva clamorosamente toccando la sfera fuori. Paganese timidamente in avanti nella ripresa e si può registrare un quasi-autogol di Turati ma sulla linea di porta il salvataggio era stato di Bertolo. Dopo 5 minuti di recupero finiva 1 a 1 con grande rammarico in casa siracusana per una vittoria, che sarebbe stata legittimata dalle numerose occasioni da gol, buttata autenticamente alle ortiche.

 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*