Home / Primo Piano / Il Siracusa vince il big match e balza in vetta della classifica

Il Siracusa vince il big match e balza in vetta della classifica

Città di Siracusa: Viola, Orefice, Santamaria, Baiocco, Vindigni, Chiavaro,

Sibilli(53’ Rizzo), Giordano, Dezai(89’ Palermo), Catania, Longoni(71’ Mascara).

A disposizione: Serenari, Rizzo, Palermo, Marino, Barbiero, Spinelli, Mascara,Crocetti, Testardi. All: Sottil

Cavese: Conti, Cicerelli, Donnarumma, Di Deo, Galullo,Sicignano, Tedesco(58’ Bongermino), D’Ancora, Varriale(68’ Ausiello), De Rosa, Giannattasio (86’ Aliperta)

A disposizione: Cirillo, Trezza, Ausiello, Aliperta, Picaro, Notaroberto, Sabatucci, Bongermino, Petti All: Longo

Arbitro: Gariglio di Pinerolo, assistenti Nocella e Longo di Paola

Angoli: 7-4 per il Città di Siracusa

Reti: 47’ Sibilli, 57’ Longoni, 66’ Dezai, 75’ De Rosa

Ammoniti: Dezai, Donnarumma, Galullo

Espulso: Sicignano

Superba prestazione del Città di Siracusa che ha battuto nettamente la Cavese con il punteggio  di 3-1. Per il big match, Sottil cambia formazione, optando per un attacco che predilige il fraseggio e la velocità . Manca l’ariete, ma ci sono in campo dal primo minuto Longoni, Dezai e Catania. Una splendida cornice di pubblico, con una buona rappresentanza di tifosi ospiti, per una gara che meriterebbe palcoscenici diversi.

Cronaca. Squadre che si studiano , ma al 6’ su angolo una girata di Varriale chiama in causa Viola. Gli azzurri sembrano contratti, ma al 11’ una bella combinazione innesca Dezai, tiro facile preda di Conti. Al 12’ ospiti pericolosi con una punizione veleneosa di Tedesco che termina di poco a lato. Due minuti dopo, è strepitoso Conti a deviare in angolo un colpo di testa di Catania.

Al 18’bella azione azzurra , ma Longoni si attarda. Sessanta secondi dopo Donnarumma si guadagna una punizione dal limite, De Rosa spara sulla barriera. Al 22’ è Dezai ad avere  la palla buona, scarta il portiere ma la sua conclusione termina fuori. Brividi per i tifosi azzurri al  24’ per un’uscita poco convinta di Viola. Al 27’ Dezai intercetta una palla, si invola in area, ma al momento di tirare, preferisce servire un compagno, la Cavese si salva. Minuto 31’, tiro cross di Baiocco, Conti devia in angolo. Gli ospiti si rifanno sotto al 35’ con Giannattasio , ma Viola è reattivo. In chiusura di tempo due occasioni per gli azzurri, prima Giordano obbliga Conti ad una doppia risposta, poi Sibilli entra in area, ma la sua conclusione viene in qualche modo intercettata dal’estremo difensore campano. Si va negli spogliatoi sul risultato di parità.

Nella ripresa, al 47’ Siracusa in vantaggio con Sibilli che, servito da Catania, di destro beffa Conti. In visibilio i seimila del De Simone. La gara cambia, si fa entusiasmante con gli azzurri che cercano il raddoppio e gli aqulotti che cercano

di imbastire una reazione.

Non c’è un attimo di pausa, si fa male Sibilli, dentro Rizzo. Al 54’ rosso diretto per Sicignano, reo di aver steso Dezai. Punizione dal limite, Longoni  uccella Conti, 2-0 per gli azzurri.  Forti del doppio vantaggio e dell’uomo in più la squadra di Sottil può gestire a proprio piaciemento la gara, sfruttando gli spazi. Ma la Cavese non ci sta, e al 65’ con Donnarumma timbra  la traversa. Al 66’ arriva il tris con Dezai che, su lancio di Catania, di esterno destro mette dentro. Cavese sfortunata al 70’ con Bongermino che colpisce il secondo palo.  Al 71’ standing ovation per Longoni, dentro Peppe Mascara.   Al 75’ una topica di Chiavaro consente a De Rosa di accorciare le distanze. E l’ultimo sussulto degli ospiti. Dopo cinque minuti di recupero, fa festa il Città di Siracusa da stasera  nuova capolista.

Lo spettacolo del tifo azzurro in curva e in gradinata (Foto A. Midolo)

Lo spettacolo del tifo azzurro in curva e in gradinata (Foto A. Midolo)

SOTTIL: “PARTITA STRAORDINARIA IN TUTTI I SENSI”. Il tecnico Andrea Sottil è molto soddisfatto non solo per il successo, ma per la grande festa vissuta anche sugli spalti.

“ E’ stata una giornata che ricorderò per sempre – spiega il mister azzurro- è stato uno spettacolo che Siracusa si è goduto, dopo una settimana intensa. Abbiamo avuto una grande risposta da parte del nostro meraviglioso pubblico, da brividi. La squadra ha giocato una partita straordinaria, ordinata con un calcio di qualità e creando tantissime occasisoni da rete. Mi dispiace per il gol subito, ma abbiamo subito poco nel complesso. Indubbiamente la Cavese rimane un avversario forte. Ci godiamo questa grande vittoria e pensiamo alle prossime gare. Il campionato non è finito oggi. Adesso siamo davanti, ma dobbiamo chiudere in testa il girone di andata e puntellare una rosa già competitiva. Il nostro sarà un mercato di completamento”.

E stato uno dei più positivi in campo e il giocatore che ha fatto registrare grandi progressi. Alfredo Santamaria predica calma, ma si gode la netta vittoria contro gli aquilotti. “E’ stata una giornata incredibile – spiega l’esterno difensivo- grande partita per un grande pubblico. Siamo felici per avere raggiunto la vetta della classifica, ma ancora la strada è lunga”.

Ancora una volta decisivo Tresor Dezai ha coronato una grande prestazione con una rete di ottima fattura. “ Sono felice per la squadra – ammette l’ivoriano, che ha segnato e anche provocato l’espulsione del centrale  di difesa della Cavese, in una sua incursione in area.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*