Home / Se te lo fossi perso / Politica / Libero consorzio, relazioni sindacali precarie: tuona la Cisl

Libero consorzio, relazioni sindacali precarie: tuona la Cisl

“Non siamo più disponibili ad attendere ancora senza ottenere dal Libero Consorzio il ripristino delle dovute imprescindibili relazioni sindacali la cui lunga assenza ha generato confusione ed inefficienza”. A tuonare contro i vertici del Libero Consorzio è stato il segretario generale della Funzione pubblica della Cisl di Siracusa e Ragusa, Daniele Passanisi, che ha criticato l’irragionevole immobilismo sulle politiche a favore dei dipendenti.

“Tante sono le criticità prodotte da questo Ente – ha detto Passanisi – talune retaggio delle precedenti amministrazioni, che colpiscono sempre e solo i dipendenti del Libero Consorzio di Siracusa”.

La genesi di tutto è da attribuire sicuramente alla sentenza con la quale l’ex Provincia è stata condannata per condotta antisindacale nei confronti della Cisl, che aveva come oggetto il riconoscimento da parte del giudice di recuperare le economie del fondo salario accessorio per gli anni 2011/2014. “Una manovra – spiega il segretario generale – portata avanti dalla sola Cisl Fp che ha permesso di aggiungere un beneficio al fondo dell’anno 2017 di circa 900 mila euro a favore dei lavoratori ma che, purtroppo, fino ad oggi ancora non è stato possibile distribuire a causa della mancata valutazione da parte dell’organismo preposto. Somme che potrebbero essere impiegate anche per le progressioni economiche e, quindi, utili ai fini pensionistici oltre che a valorizzare i dipendenti, ma che purtroppo rischiano di essere perdute a causa della procedura straordinaria di liquidazione dei debiti dell’Ente”.

“Un’evidente inerzia – continua il sindacalista – che determina un enorme danno ai lavoratori e che va ad aggiungersi all’incresciosa situazione della mancata erogazione del salario accessorio degli anni 2016 e 2017 e alla mancata costituzione del fondo risorse decentrate dell’anno 2018, come previsto dal nuovo CCNL”.

Ma la Fp Cisl punta il dito anche su un altro aspetto. “Poiché nell’organico del Libero Consorzio risulta essere presente un dirigente – ha sottolineato il segretario generale della Fp Cisl di Siracusa e Ragusa – non è possibile che i responsabili delle strutture apicali possano essere titolari di posizioni organizzative come illegittimamente avviene oggi presso questo Ente. E per questo imponiamo di attivare urgentemente un regolamento per la pesatura delle Posizioni Organizzative”.

Dalla nota emessa dalla Fp Cisl, ed inviata al commissario straordinario del Libero Consorzio, Carmela Floreno, si evince che le modalità di gestione adottate dai vertici dell’ex Provincia verranno denunciate nelle sedi idonee, al fine di poter riprendere le corrette relazioni sindacali. “Riteniamo ingiusto – conclude Passanisi – che i lavoratori dell’Ente, oltre al danno dovuto ai ritardi nella corresponsione dei propri stipendi, debbano sopportare anche la beffa della mancata erogazione del salario accessorio e il riconoscimento delle progressioni economiche”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*