Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Noto, anche il M5S al fianco del candidato sindaco, Aldo TiralongoSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Politica / Noto, anche il M5S al fianco del candidato sindaco, Aldo Tiralongo

Noto, anche il M5S al fianco del candidato sindaco, Aldo Tiralongo

A Noto c’è fermento politico in vista delle elezioni amministrative della prossima primavera. Cominciano a manifestarsi le prime candidature come nel caso di Aldo Tiralongo, direttore della casa circondariale di Cavadonna sostenuto dal movimento Passione civile. Proprio nelle ultime ore il Movimento cinque stelle ha diffuso una nota con cui ha deciso di appoggiare il candidato che è anche espressione del partito democratico

Il recupero sociale ed economico – spiega Tiralongo – parte dalla constatazione che è necessario valorizzare ogni settore della nostra economia locale, attraverso un esame approfondito delle potenzialità attuali, esaminando le ricadute sull’economia, sulla occupazione, sul terziario e sull’indotto. Un disegno unitario, un pensiero coerente, da fondarsi su studi e riflessioni attente”

Questa logica di formazione partecipata del progetto, l’architrave della partecipazione, spazza via non solo l’idea dell’uomo solo al comando, ma anche ogni forma di crociata che, nel vuoto di proposte e idee, costruisca un nemico contro cui aggregare un esercito. Ci è stato detto che bisogna sconfiggere il “bonfantismo”. Questa logica non ci appartiene ed è profondamente sbagliata.

Non siamo mai stati teneri con Corrado Bonfanti – aggiunge Tiralongo – Lo abbiamo criticato aspramente ed incalzato per quella logica politica che permeava di sé le sue scelte amministrative, contrarie allo sviluppo armonico della città, prive di ricadute positive sul terreno della occupazione e dello sviluppo economico. Non ci appassiona e interessa l’antibonfantismo, perché, ecco la seconda ragione, il primo fondamentale obiettivo è la ricostruzione della città come comunità. Il sindaco che verrà deve essere il sindaco di tutta la comunità”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube