Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Noto, colletta alimentare, con numeri raddoppiati, al Caet e Ipsia

Noto, colletta alimentare, con numeri raddoppiati, al Caet e Ipsia

Al plesso “Matteo Carnilivari” di Noto nei giorni scorsi è stato organizzato un incontro per rendere noti i numeri della colletta alimentare, organizzata per il secondo anno di fila da Franco Tanasi; ospiti della mattinata all’insegna della solidarietà il Sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, e il Vicario Generale della Diocesi di Noto, Monsignor Angelo Giurdanella, accolti dal Dirigente Scolastico Concetto Veneziano. Dalle giovani generazioni un messaggio di carità verso chi ha meno possibilità, in un periodo dell’anno che invita a fermarsi e a riflettere sulle condizioni in cui vive, spesso anche il proprio vicino di casa. E gli studenti, accogliendo l’invito dei promotori, si sono adoperati a contribuire con quanto era nelle loro possibilità, ed alla fine i numeri sono stati eccezionali, incrementati rispetto all’anno scorso: oltre 100 chili di pasta, 30 di riso, superati anche i 50 litri di latte e tantissimi altri generi alimentari, compresi alcuni panettoni, offerti dal Deputato Regionale Pippo Gennuso. All’ingresso del plesso è stato sistemato un grande tavolo con tutti i beni raccolti e che adesso saranno distribuiti attraverso la Diocesi e le Parrocchie, in grado di essere maggiormente incisive e presenti nel tessuto sociale. “Gli alunni di questi indirizzi tecnici, Caet e Ipsia, ci hanno ancora una volta sorpreso, e, soprattutto, rappresentano un esempio da seguire – ha esordito il Dirigente dell’Istituto Matteo Raeli di Noto, Concetto Veneziano – e mi auguro che anche gli alunni degli altri indirizzi di studio del Raeli possano prendere ispirazione”. Davanti ad un’aula magna piena in ogni ordine di posti è intervenuto anche il Primo Cittadino per complimentarsi coi ragazzi per la partecipazione attiva alla vita della Comunità, attraverso questo gesto di solidarietà, piccolo per chi lo compie, grande per chi lo riceve. E non dimenticando il ruolo degli insegnanti esempio quotidiano e impegno costante nel far crescere i futuri adulti, quelli che un giorno avranno il compito di tenere alto l’onore di Noto. E per concludere la mattinata di festa il Vicario ha portato ai partecipanti i saluti del Vescovo, Monsignor Antonio Staglianò, e soprattutto si è complimentato con i ragazzi: “Sono particolarmente contento di vedere nei vostri occhi uno sguardo proiettato verso un futuro consapevole, dove non vanno dimenticate le persone in difficoltà”. E questi studenti hanno concretamente mostrato di aver compreso, proprio nel periodo natalizio, il senso vero della solidarietà.

E. V.

Nella foto con gli studenti vestiti da Babbo Natale,  l’organizzatore Franco Tanasi, il Sindaco Corrado Bonfanti, e il Dirigente Scolastico Concetto Veneziano

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*