Home / Primo Piano / Noto, dopo Pasqua gli interventi al manto erboso del Palatucci

Noto, dopo Pasqua gli interventi al manto erboso del Palatucci

L’Assessore alla Sport del comune di Noto, Sebastiano Ferlisi ha convocato una riunione per incontrare i rappresentanti di tutte le Società che operano in Città. Come noto non sono poche le progettualità in atto, in merito a sistemazione e realizzazione di strutture, ma in itinere è sembrato opportuno fare il punto della situazione.
Stato delle cose che era giusto confrontare con chi i luoghi pubblici li frequenta per fare attività sportiva ed in molti casi con bambini e ragazzi, per i quali occorre, sicuramente più attenzione e cura. Lo stesso Assessore ha ribadito che si tratta soltanto di un primo incontro anche per verificare la disponibilità e farne degli altri dove chi era assente ieri, possa partecipare in futuro. Per i presenti i punti base sono sempre quelli relativi alle strutture, ai contributi ma anche ad uno spirito collaborativo che deve essere incrementato anche da idee nuove. Ad essere positivo su questa prima riunione è l’Assessore allo Sport: “È stata di indubbia importanza questa prima riunione, che ha permesso, innanzitutto al sottoscritto, di prendere contezza della reale portata che queste Società hanno nella nostra Città. Alcune di esse operano già in ambito nazionale ed anche internazionale. Ma ciò che ho percepito è proprio la necessità da parte loro di avere un maggiore presenza istituzionale ed ovviamente nella cura degli impianti. A tal proposito posso dire che dopo Pasqua riprenderanno gli interventi al manto erboso del Palatucci, dove, tra l’altro, siamo anche nella fase dell’apertura delle buste per la gara d’appalto che vedrà importanti interventi in tutta l’area sportiva di contrada Zupparda. Invece per il velodromo di via Cavarra, dove ci saranno anche lavori al rettangolo di gioco in cui verrà messo il campo in erba sintetica, ci sarà oltre la realizzazione del nuovo velodromo la sistemazione della tribuna e interventi nella palestra e nella palazzina servizi, siamo alla stesura del bando. Senza dimenticare il tensostatico dove provvederemo a realizzare dei piccoli interventi manutentivi per migliorarne la fruibilità. E per concludere abbiamo dedicato il nostro incontro alla Consulta dello Sport che ho intenzione di ripristinare, con qualche accorgimento rispetto al passato”. L’organo sarà composto da un rappresentante per ogni singola Società sportiva legalmente riconosciuta, da un docente di scienze motorie per ogni grado di istruzione scolastica, da un consigliere comunale di minoranza e dall’Assessore pro tempore. La proposta così come modificata dovrà ora seguire tutto l’iter prima di giungere sui banchi del Consiglio Comunale intanto per il suo riconoscimento ed applicabilità.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*