Home / Se te lo fossi perso / Noto, festa in onore del patrono della città

Noto, festa in onore del patrono della città

Una grandissima emozione condivisa dall’intera comunità dei fedeli netini e di tutta la Diocesi. Venerdì scorso, 19 febbraio, la Solennità di San Corrado è stata, come sempre, intrisa di forte religiosità e partecipazione dalla mattina, con il pontificale, alla sera nel momento del rientro in Basilica dopo la processione. Nello sforzo dei Portatori dell’argentea Arca e dei Portatori dei Cilii tutto il sentimento per l’amato Eremita che dalla lontana Piacenza ha scelto Noto come suo punto di arrivo alla ricerca dell’incontro con Dio. Una testimonianza, il passaggio su questa terra di Corrado Confalonieri, che il tempo non scalfisce, anzi, lo perpetua più forte anno dopo anno. E questo 19 febbraio 2016 è anche il compimento dei festeggiamenti organizzati dalla Curia e dalla Città di Noto in occasione dei cinquecento anni della sua Beatificazione, che prevedono ancora altri appuntamenti. Giovedì prossimo, 25 febbraio, alle ore 9.30 nella Chiesa di San Domenico si svolgerà l’inaugurazione della Mostra: “Stampe e incisioni di San Corrado Confalonieri Mostra iconografica secc. XVII-XX” seguita dall’attività didattica: “L’ “Armi” di San Corrado, considerazioni sui restauri della grotta di San Corrado” in occasione dei festeggiamenti per il V Centenario della Beatificazione (1515-2015) organizzato dalla Diocesi di Noto, Comune di Noto, Soprintendenza di Siracusa, Istituto Superiore “Matteo Raeli”, Basilica della Cattedrale San Nicolò, Cooperativa Etica Oqdany, e Accademia delle belle Arti Val di Noto. Sabato 27 febbraio, invece, raccolta alimentare a cura delle Associazioni dei Portatori di San Corrado e dei Cilii. Domenica 28 febbraio la Santa Messa delle ore 10.30 verrà presieduta da Monsignor Angelo Giurdanella, Vicario  Generale e Rettore della Basilica Cattedrale; alle ore 12.00 Giubileo diocesano dei Ministranti e Santa Messa presieduta dal Vescovo. Nel pomeriggio, ore 16.00 Santa Messa nella Chiesa di San Carlo presieduta dal Parroco  Salvatore Bellomia e per concludere alle ore 17 partenza della processione per l’ottava ed al rientro in Basilica traslazione dell’Arca dall’altare maggiore alla Cappella di San Corrado. Ed appuntamento rinnovato in estate, nel mese di agosto. 
E.V.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube