Home / Se te lo fossi perso / Spettacolo / Noto, il teatro diventa set cinematrografico

Noto, il teatro diventa set cinematrografico

l “Tina Di Lorenzo” per un giorno trasformato in set cinematografico. Tir, tecnici, attori e comparse, luci, telecamere ed un gran fermento per girare alcune scene, tra cui la prima in assoluto, quella che in sostanza aprirà il film sulla storia di Carmelo Zappulla, cantante neomelodico napoletano ed attore, nato e cresciuto a Siracusa per poi trasferirsi ancora giovane a Napoli, protagonista di una delicata e lunga vicenda giudiziaria. Una travagliata storia che ha prima raccontato in un libro “Quel ragazzo della Giudecca” e che oggi sta narrando attraverso una pellicola nelle sale il prossimo anno, con uno staff di attori di prim’ordine, Giancarlo Giannini, Franco Nero, Toni Sperandeo, Chiara Iezzi, Cristian Stelluti, Mario Donatone, per citarne alcuni, e lo stesso Carmelo Zappulla ed il figlio, che interpreta, ovviamente, Carmelo giovane. “Una grande emozione- ci dice seduto nella prima fila del Teatro, Carmelo Zappulla, mentre osserva la sistemazione del set per la prossima scena- e nonostante il libro e gli anni trascorsi girare le scene al carcere Cavadonna mi ha fatto rivivere quei momenti e non è stato facile”. La ricostruzione cinematografica ha sempre la possibilità di
dare qualcosa in più e il protagonista, nella realtà e nella finzione, se n’è proprio accorto: “Realizzare questo film è stato sempre un mio desiderio, rafforzato dal successo avuto dal libro. In questi anni ho incontrato diverse Case di distribuzioni, ma ho saputo aspettare ed oggi con l’Uncovering Cinema Production abbiamo dato il via al mio sogno”. Sui particolari del film si sofferma il produttore, Tommaso Bergamo: “Intanto ringrazio il professore Corrado Di Lorenzo che è stato il nostro tramite per avere la disponibilità del Teatro dall’Amministazione, ringrazio per questo anche l’Assessore Frankie Terranova. Regista del film è Alfonso Bergamo, le riprese ci impegneranno per sei settimane, tra Siracusa, Noto, Eboli, Battipaglia e San Gregorio Magno. Dopo ci sarà tutta la fase del montaggio e pertanto contiamo di essere nelle sale cinematografiche tra febbraio e marzo del 2016”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*