Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Noto, in scena la solidarietà per la piccola Miryam

Noto, in scena la solidarietà per la piccola Miryam

Sabato sera intenso, ricco di significato ed emozionante come non mai, quello trascorso al Teatro Comunale “Tina Di Lorenzo” dove ha avuto avvio il lodevole progetto “ Con il cuore per Miryam”, ideato dalla scrittrice netina Mariagiovanna Mirano.
La vicenda della piccola Miryam è nota in Città e da mesi c’è un’autentica gara di solidarietà per sostenere la sua famiglia, in questo triste e difficile periodo, con concreti aiuti morali ed economici, in attesa di buone notizie dalla Capitale per la bambina. L’ultima idea, in ordine di tempo, è il progetto, partito sabato scorso, che vede coinvolte le compagnie teatrali di Noto. Mettendo in scena i propri lavori, per la cui visione ci sarà biglietto d’ingresso, si potranno raccogliere delle somme da destinare alla famiglia di Miryam. E il primo sipario di “Con il cuore per Miryam” si è alzato per l’Associazione Culturale “Perla Barocca” della Presidente – Regista Santy Salustro con la commedia dialettale brillante “Finchè dura è sfortuna” di Giovanni Allotta. Già in estate per la rassegna “Gli Amattori” grande era stata la risposta del pubblico e il consenso a fine esibizione; risate a crepapelle e colpi di scena proposti ed interpretati con un
coinvolgimento ed una maestria non comuni. Dunque nessuna sorpresa sabato nel vedere il Teatro pieno in ogni ordine di posto e con la presenza delle massime autorità civili e militari della città. Prima della rappresentazione, la Presidente Santy Salustro, affiancata da Massimo Prado, attore e membro dell’Associazione (li vediamo proprio nella foto) hanno chiamato sul palco la giovane Martina Civello, che, qualche giorno fa, si è resa protagonista di un gesto di rara sensibilità umana donando, di sua spontanea volontà, il proprio midollo osseo. A Martina, è stata donata una targa dal Sindaco Corrado Bonfanti a nome della Città tutta. A seguire, un video con le toccanti immagini dei disegni realizzati dagli alunni della scuola elementare “Giovanni Aurispa” di Noto, alternati da alcune foto ritraenti la piccola Miryam. Poi spazio alla rappresentazione teatrale sotto l’attenta e puntigliosa guida della regista Santy Salustro, due ore di dialoghi esilaranti intorno alla vicenda che vede due fratelli, scansafatiche e scansa-lavoro, inventarsi uno stratagemma per fare un pò di soldi senza dover versare una sola goccia di sudore. Sudore che però arriverà copioso quando verranno smascherati in un contesto assolutamente inatteso e che lascerà lo spettatore a bocca aperta. Divertimento puro anche per la capacità degli interpreti di calarsi perfettamente dentro i rispettivi personaggi e della regista, in assoluto, per aver saputo abbinare con sagacia l’attore al ruolo dando la vera marcia in più nella resa finale dell’intera rappresentazione. Sul palco, oltre alla regista ed attrice Santy Salustro, Maria Rosa Filingeri, Salvatore Quattropani, Eraldo Dato,  Sonia Caristia, Salvatore Caristia, Massimo Prado, Antonella Rizza , Corrada Mammana, Nino Cassone, Franza Ferla e Salvatore Franzò. Ed ora aspettiamo un nuovo appuntamento de “Con il cuore per Miryam”.
E.V.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*