Home / Se te lo fossi perso / Politica / Noto, l’atto sui rifiuti torna in Consiglio comunale

Noto, l’atto sui rifiuti torna in Consiglio comunale

Nell’ultima seduta di Consiglio Comunale era arrivato in aula il punto su “Approvazione capitolato d’oneri e quadro economico di spesa relativi all’affidamento del servizio di spazzamento , raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani nell’ARO (ambito di raccolta ottimale)  coincidente con il territorio del comune di Noto” poi ritirato dal Sindaco in seguito al dibattito scaturito e non prima di aver comunicato alla massima assise cittadina la situazione in atto della gestione rifiuti e le prossime novità: “Siamo in regime di proroga e ricordo che questo nuovo accordo durerà, per legge, 7 anni. La spesa prevista è onnicomprensiva di tutti i servizi, il trasporto in discarica, il costo della discarica stesso, e prevede più personale, anche per il centro comunale di raccolta e per le 5 oasi ecologiche che verranno realizzate nelle frazioni. Altra novità: si istituirà la tracciabilità del rifiuto, con i sacchetti muniti di codice a barre”. Poi sull’impegno di tornare presto in aula, confermato dalla già prevista convocazione della Commissione Urbanistica ed Ambiente, come si ricorderà, l’atto venne ritirato. Dalla fine di maggio ad oggi si sono susseguiti degli incontri, in maniera congiunta, di seconda (Bilancio, Finanze, Attività economiche e produttive) e terza Commissione (Urbanistica ed Ambiente9 l’ultima proprio poche ore fa che ha espresso parere favorevole affinché l’atto possa tornare in Consiglio Comunale. Nelle riunioni, a cui hanno partecipato il Sindaco Corrado Bonfanti e il Responsabile dell’Unità di Progetto Igiene Ambientale Leonardo La Sita, ci riferisce il consigliere comunale Giovanni Campisi, componente della terza Commissione Consiliare, informandoci anche che c’è stato anche un contatto telefonico con la dottoressa Coscienza, Dirigente Generale dell’Assessorato Regionale Ambiente, dipartimento Acque e Rifiuti. “Ci ha confermato che l’iter seguito dal Comune di Noto è corretto e che il Consiglio Comunale deve limitarsi a deliberare in ordine alla conformità del Piano economico finanziario e del capitolato d’oneri rispetto al piano d’intervento correttamente approvato dalla Giunta- ci spiega il vice Presidente del Consiglio Comunale Campisi- Stamane siamo poi giunti alla votazione con 6 voti favorevoli ed un astenuto, il collega Pippo Bosco”. Il consigliere d’opposizione ha parlato di astensione costruttiva che motiverà pubblicamente in occasione proprio del Consiglio Comunale che tratterà il tema e che sarà sicuramente convocato nei prossimi giorni. In merito abbiamo raccolto la dichiarazione del Sindaco Corrado Bonfanti: “Sono soddisfatto del grande lavoro fatto dalla 2° e 3° Commissione in sessione congiunta e del buon risultato raggiunto. Rispettati i tempi convenuti e acquisiti suggerimenti che possano completare e migliorare la richiesta di nuovi servizi”. Nei lavori delle riunioni, infatti, si è puntato molto sugli aspetti che vanno incrementati come l’educazione civica, la sensibilità al concetto di rifiuto zero ed una più capillare rete di informazione partendo sempre dalle giovani generazioni.

 
Emanuela Volcan

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*