Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Noto, nasce l’Infopoint in pieno centro storico

Noto, nasce l’Infopoint in pieno centro storico

Sabato sera è stata riconsegnata alla città una struttura di alto pregio storico che da troppi anni era chiusa, la Chiesa della Santissima Trinità dei Cavalieri dell’Ordine Teutonico. Di proprietà del Demanio, l’edificio, già da decenni, non più sacro, aveva stuzzicato l’inventiva, sin dal suo insediamento, l’Amministrazione Bonfanti. Lo stesso Sindaco, dopo il taglio del nastro, ha spiegato tutta la storia del recupero strutturale, per nulla facile, alla sua destinazione. “Nel 2012 con l’architetto Pappalardo del Demanio, stasera qui con noi per festeggiare la riapertura, iniziammo a parlare di ristrutturazione intravedendo grande potenzialità. Oggi dobbiamo innanzitutto ringraziare tutte le maestranze con in testa il Direttore dei lavori Gerry Gambuzza, ed anche un noto professionista netino che ha voluto donare alla struttura il lampadario centrale”. Una vera e propria opera d’arte in acciaio e vetro di murano perfettamente integrata artisticamente con il contesto. E a dire il vero tutte azzeccate le scelte operate per l’interno e per l’esterno. “Volevamo la massima fedeltà all’originale edificio sacro – spiega il direttore dei lavori Gambuzza-. Pensate che le tegole sono state realizzate su misura artigianalmente. Questa Chiesa fu uno dei primi edifici della Noto ricostruita non solo è un recupero importante per la nostra comunità, ma, oserei dire, doveroso”. Poi si è scesi nei particolari dell’Infopoint, ovvero la nuova destinazione d’uso dell’edificio. “Intanto occorre dire che il Comune di Noto ha in concessione la struttura per 15 anni ed il prossimo mio passo sarà quello di ottenere un allungamento di tale accordo. – spiega il Sindaco Corrado Bonfanti-. Come noto qui ci sarà un Infopoint altamente qualificato sia nelle presenze, grazie alla gestione affidata alla Cooperativa Tempora di Noto, che nei servizi. Inoltre ci sarà la possibilità di accedere al servizio Notoinbici e di acquistare prodotti alimentari tipici e gadget, come magliette, cappellini ed altro, con il nostro brand”. Informazioni turistiche che, si è tenuto a ribadire, riguarderanno Noto in primis ma tutto il territorio del sud est, come ci spiega lo stesso Presidente della Cooperativa Tempora, nonchè esperta guida turistica, Alfonso Lapira. “La nostra è una Cooperativa di tipo B che, innanzitutto si occupa, attraverso attività turistiche nell’intero territorio, di inclusione sociale. Pertanto conoscenza approfondita dell’intero territorio e delle lingue straniere, per una degna accoglienza del turista sempre più esigente”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*