Home / Cultura / Noto, torna “Arte in Sali…ta” a cura di CulturArte

Noto, torna “Arte in Sali…ta” a cura di CulturArte

Con un doppio appuntamento, che caratterizzerà i due prossimi fine settimana, torna la performance artistica di sale colorato in via Rocco Pirri, a cura delle Associazioni di Infioratori di Noto: CulturArte, Opificio 4 e Petali d’Arte, presiedute rispettivamente da Valentina Mammana, Gianpaolo Leone e Lucio Pintaldi. “Arte in Sali…ta”, dunque, per oltre venti giorni, contribuirà a rendere artisticamente più vivace e bello il centro storico di Noto. Le tre Associazioni, con i circa sessanta componenti in tutto, dalla mattina di venerdì prossimo, 24 luglio, saranno impegnati nella realizzazione del bozzetto dedicato al Congresso Internazionale delle Arti Effimere che si terrà a maggio del prossimo anno proprio a Noto. Arte in Sali…ta, però quest’anno raddoppia e dopo una settimana, precisamente il 31, gli artisti torneranno in via Rocco Pirri per la realizzazione di un’altra opera, più grande, dedicata interamente a San Corrado nell’anno in cui, lo ricordiamo, si celebrano i 500 anni dalla sua beatificazione. Nel corso di queste cinque edizioni diversi i temi trattati, si è partiti con i 5 bozzetti dedicati ai 150 dell’Unità d’Italia, alla seconda con i 4 bozzetti a tema libero, alla terza edizione con il bozzetto unico, una sorta di cartolina dall’Oasi di Vendicari, l’anno scorso poi si rappresentarono gli scorci architettonici più belli della Città, e quest’anno, come detto, l’omaggio al Santo Patrono. Gli artisti delle tre Associazioni di Infioratori, guidate rispettivamente da Valentina Mammana, Gianpaolo Leone e Lucio Pintaldi, da settimane sono a lavoro per la preparazione, innanzitutto, dei bozzetti (il primo avrà una larghezza di 4 metri ed una lunghezza di 10 metri, 40 metri quadrati in tutto; il secondo sarà di circa 100 metri quadrati, 4 di larghezza e 25 di lunghezza) e poi nella colorazione del sale (sono serviti 100 sacchi di sale grosso, 2500 chili, e 20 le tonalità di colore preparate, partendo dal più chiaro al più scuro). Venerdì, 24 luglio, dal mattino saranno tutti in via Rocco Pirri per l’allestimento dell’opera ed occorreranno non meno di 12 ore per la realizzazione. L’evento patrocinato dal Comune di Noto è inserito nel grande e variegato programma di Effetto Noto 2015.
Emanuela Volcan

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*