Home / Se te lo fossi perso / Sport / Pallacanestro, Reggio Calabria s’impone sull’Aretusa

Pallacanestro, Reggio Calabria s’impone sull’Aretusa

Kama Italia Aretusa- Vis Reggio Calabria 58-88

Kama Italia Aretusa: Bonaiuto18, Messina3, Carbone C 4, Marisi 8, Grillo4, Alescio 6, Boscarino 4, Aglianò, Carbone A, Agosta 11.

All: Anastasi

Vis Reggio Calabria: Stracuzzi 5, Marzo 3, Zampogna 7, Grasso 16, Barrile 6, Di Dio, Yasakov Pellegrino11, Warwick 16, Tramontana19, Viglianisi 5.

All: D’Arrigo

Arbitri: Di Giorgi- Perrone

Si ferma a cinque la serie di vittorie consecutive per la Kama Italia. Contro la Vis Reggio Calabria, nel penultimo impegno stagionale, è arrivata una sonora sconfitta con il punteggio di 58-88.

L’inizio è di marca reggina con la Kama Italia che  è particolarmente fallosa in attacco, 2-8   dopo 2’, e Warwick protagonista con 7 punti. La squadra di Anastasi sembra contratta e serve la mano educata di  Bonaiuto dalla distanza per accorciare il distacco, 5-8 dopo 5’. Reggio grazie all’esperienza di  Grasso

e a Tramontana, allunga nuovamente sul +10  dopo 7’. A 2’38’’ dalla fine del primo quarto Anastasi chiama time out per riordinare le idee. Due tiri liberi di Agosta ridanno fiato ai locali, ma  due  bombe  di Zampogna e Tramontana consentono alla Vis di andare sul 9-23, prima della conclusione di Agosta che porta i suoi sul -11 dopo i primi dieci minuti. Nel secondo tempo Tramontana è scatenato, 4 punti per il nuovo + 15 Reggio. Ospiti micidiali dalla distanza, 14-32 dopo 12’ e Kama Italia in balia dell’avversario. Serve uno scossone e un 2+1 di Bonaiuto consente di andare sul 19-32 . ma gli ospiti hanno mani calde, 21-40 a 4’50’’ dall’intervallo lungo . La squadra di D’Arrigo non concede nulla ed è devastante in contropiede, 23-46 al 17’. Si va al riposo con la Vis Reggio Calabria avanti di 19 lunghezze. Alla ripresa del gioco, Reggio si presenta con un 4-0 che consente di andare sul + 23 dopo 22’. Anastasi mette dentro anche Boscarino, ma la musica non cambia. La Vis si dimostra nettamente più reattiva, gioca con maggiore intensità ed è padrona assoluta del parquet, 42-68 a 3’ dalla fine del terzo tempo. Reggio va all’ultimo quarto con un vantaggio di ben 25 punti. Nell’ultimo tempo la squadra di Checco controlla senza patemi il risultato e porta a casa un successo fondamentale nella corsa ai playoff.

 

 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*