Home / Primo Piano / Pallamano, Albatro campione siciliano under 16

Pallamano, Albatro campione siciliano under 16

Albatro Siracusa 33

Kelona Palermo 32

Albatro Siracusa: Cimmino, Nobile, Rakkez O., Giuffrida 5, Lo Bello 10, Mandolfo, Bronzo 3, Avola 1, Santoro, Vinci 3, Rakkez S., Carini 11, Zito. All. Rudilosso.

Kelona Palermo: Alamia, Bruno 3, Calabrese, Catalano, Fabbri 2, Guercio 9, Lima 3, Lo Re 4, Mele 6, Minnella, Piscopo 3, Sardisco 1, Artale 1, Pola. All. Aragona. Arbitri: Cosenza e Schiavone.

Splendido poker dell’Albatro Teamnetwork Siracusa che, dopo i titoli regionali under 14 maschile e femminile e under 16 femminile, conquista la vetta della Sicilia anche nella categoria under 16 maschile. Al PalaLobello doppio successo contro Girgenti in semifinale (25-15 ieri mattina) e Kelona nell’appassionante finalissima del pomeriggio.

Match equilibrato e combattuto quello disputato alle 17,30 davanti ad oltre 200 spettatori. A spingere alla vittoria i padroni di casa anche l’incessante sostegno dei ragazzi della “Gioventù Aretusea”, che non hanno smesso un attimo di incitare la squadra del cuore, ricordando con cori e striscioni anche Francesco Avola, lo sfortunato ragazzo, fratello di Eros (giocatore bianconero) morto annegato lo scorso anno a Plemmirio. Albatro e Kelona si alternano nei vantaggi nella fase iniziale del match. Il primo “strappo” dopo il quarto d’ora, quando i locali raggiungono un incoraggiante più 5 (12-7). Kelona però non ci sta, reagisce con veemenza ed in pochi minuti annulla il gap. L’Albatro realizza altre due reti, ma ne subisce tre e chiude sotto di uno il primo tempo.

Rudilosso sprona i suoi giocatori, costretti però sempre ad inseguire. Sul 21-23, Lo Bello accorcia, Cimmino para un rigore e lo stesso numero 22 riporta il punteggio in parità. Kelona però va sempre avanti, l’Albatro la riagguanta fino al 28-28 con il gol dello scatenato Carini. Il 9 di casa, top scorer della partita con i suoi 11 gol, finirà la gara in preda ai crampi. Lo Bello e lo stesso Carini firmano il più 2 Albatro, Kelona non si arrende, ma i locali non sbagliano più e riescono a condurre in porto la preziosa vittoria. Poi l’abbraccio con il pubblico, la consegna della Coppa dalle mani del consigliere Figh Placido Villari, le foto di rito e la festa di una squadra che ha meritato questo successo.

 Questo il tabellino della semifinale Albatro-Girgenti

Albatro25

Girgenti 15

(primo tempo 12-9)

Albatro: Cimmino, Nobile, Rakkez O., Giuffrida, Argentino 2, Lo Bello 5, Mandolfo 1, Bronzo 3, Avola 1, Santoro 1, Vinci 1, Sortino, Rakkez S. 1, Carini 10. All. Rudilosso.

Girgenti: Mantigi, Gelo, Tahiri 1, Cumbo, De Caro 1, Mirotta, Sciascia 1, Cacciatore, Proietto 3, Cumbo 2, Vaiana 7. All. Gelo.

Arbitri: Manzella e Manuele.

Equilibrio solo nella prima metà di primo tempo, poi l’Albatro ha fatto valere il suo potenziale, imponendosi con 10 reti di scarto.

Per la cronaca, nella seconda semifinale, successo 34-32 del Kelona sul Mascalucia mentre nella finale per il terzo e quarto posto il Girgenti ha sconfitto 37-33 il Mascalucia.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*