Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Pallanuoto, Damian Danilovic straniero dell’OrtigiaSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Sport / Pallanuoto, Damian Danilovic straniero dell’Ortigia

Pallanuoto, Damian Danilovic straniero dell’Ortigia

Damian Danilovic, classe 1982, nazionale montenegrino, considerato tra i più forti mancini al mondo, è il nuovo straniero del Circolo Canottieri Ortigia.

L’atleta, transitato da Napoli sponda Acquachiara nel 2012-2013, arriva dal Primorac Kotor, squadra del suo paese e dove ha mosso i primi passi nella pallanuoto.

Danilovic, che ha cominciato a giocare giovanissimo nel massimo campionato montenegrino, vanta 15 anni di attività con le calottine delle principali squadre del suo Paese. Oltre al Primorac Kotor, ha vestito le calottine dello Jadran Herceg Novi e nel Budva. Unica parentesi fuori dal Montenegro, prima di approdare a Napoli, nel campionato francese con il Marsiglia. Nel suo palmares spicca soprattutto il titolo europeo conquistato negli Europei 2008 a Malaga, dove il Montenegro battè in finale la Serbia (6-5). Danilovic segnò l’importantissimo gol del 5-4. Vanta anche una vittoria in World League 2009, Universiadi 2007, uno scudetto jugoslavo, uno scudetto montenegrino, uno scudetto francese, una Coppa di Jugoslavia e due Coppe del Montenegro.

«Sono contento perché arriva un giocatore di assoluto livello mondiale. – ha commentato il tecnico biancoverde Gino Leone – Danilovic ha sposato il progetto Ortigia e si è messo a disposizione della squadra e dei tanti ragazzi. Evidentemente, con il suo arrivo unito a quello di Lisi, il Circolo Canottieri Ortigia raccoglie i frutti del lavoro fatto lo scorso anno.

La nostra società, forte della sua storia, ha deciso di investire sul vivaio e sui giovani, l’apporto di questi due campioni è quel valore aggiunto che conferma la bontà di quanto fatto.»

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube