Home / Se te lo fossi perso / Ambiente / Siracusa, fenomeno schiuma a riva: solo effetto delle alghe

Siracusa, fenomeno schiuma a riva: solo effetto delle alghe

Niente di preoccupante. Le chiazze presenti da qualche giorno a ridosso delle coste di Ortigia sono soltanto mucillagine. Anghe, insomma, che non hanno alcun effetto sulla salute dell’uomo e in questo caso dei bagnanti. A riferirlo sono i tecnici dell’Arpa, l’agenzia regionale per la protezione ambientale, e l’assessore all’Ambiente del Comune di Siracusa ceh hanno illustrato i risultati degli esami di laboratorio sui casi di schiuma apparsa in più punti del litorale ortigiano Il direttore dell’Arpa Gaetamo Valastro ha spiegato che si tratta di fenomeni del tutto naturali, riconducibili a “bloom algali accompagnati da banchi mucillaginosi”. I dati relativi al batterio escherichia escluderebbero che i fenomeni siano dovuti alla presenza di scarichi fognari. “Tuttavia, mentre i siti disposti sul lungomare di Levante beneficiano anche delle correnti che disperdono i banchi di alghe e le mucillagini, così non è per il porto Grande dove – dice Valastro – sarebbero opportuni interventi per ridurre l’apporto di nutrienti e migliorare la circolazione delle acque”.

Il fenomeno registrato e fotografato in questi giorni non è altro che una diretta conseguenza delle condizioni neteomarine e all’innalzamento della colonnina del mercurio oltre che alla calma piatta in mare.  Manca il ricambio idrico e si genera una fioritura algale che comporta – la presenza di schiuma ovvero “mucillagine secreta e alghe”.

L’Arpa, però, non nasconde alcune problematiche nella zona di Riviera Dionisio il Grande. Il canale San Giorgio, come avvenuto pochi giorni fa, manifesta che qualcosa non funziona sempre per il meglio e qualche scarico “sospetto” sarebbe presente.

IL CONSIGLIERE COMUNALE MILAZZO AVANZA UN’INTERROGAZIONE. Intanto, il consigliere comunale Massimo Milazzo, poco convinto della situazione ha avanzato un’interrogazione al sindaco. Massimo Milazzo, consigliere comunale del gruppo “Progetto Siracusa”, rileva che da diversi giorni il mare che bagna la costa di riviera Dionisio il Grande e la costa di levante dell’isola di Ortigia, ove sono ubicati diversi punti di balneazione per i siracusani ed i turisti, presenta delle estese ed evidenti chiazze di colore opaco con schiuma.

Inoltre, nella zona dei Marinaretti ossia nel cuore dell’ansa del porto piccolo così come nella zona del cimitero, ove è ubicato il depuratore, nelle ore notturne l’aria diventa sovente irrespirabile a causa di forti miasmi. Ciò desta molta preoccupazione per la tutela della salute dei siracusani e di tutti coloro che soggiornano in città.

Al contempo i fenomeni segnalati ed in particolar modo le chiazze di acqua opaca e di schiuma sul mare nel pieno della stagione balneare nocciono all’immagine turistica della città. Appare discutibile ridurre tutta la faccenda alla formazione di banchi di mucillaggine come sostenuto da alcune fonti.

Ella, quale Sindaco è per legge autorità sanitaria locale ed in tale veste è il primo garante della salute dei cittadini. Ella  rappresenta altresì l’ente verso qualunque terzo e quindi anche verso i turisti che vengono a visitare Siracusa.

Or bene, alla luce di quanto innanzi evidenziato, lo scrivente consigliere comunale

rivolge formale interrogazione

al Sindaco affinchè:

1) dica se le  condizioni del mare e dell’aria nelle zone innanzi segnalate sono salubri e sicure per la salute della popolazione cittadina e di quanti soggiornano a Siracusa;

2) nel caso in cui tali condizioni non siano sicure per la salute, dica quali provvedimenti anche contingibili ed urgenti intenda prendere a protezione della salute e dell’igiene pubbliche;

3) dica ancora quali iniziative, anche divulgative, intende intraprendere a tutela dell’immagine turistica della città.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*