Google+
Ultime Notizie

Siracusa: la dottoressa Dorotea Quartararo è il nuovo presidente del tribunale

Dorotea Quartararo, 63 anni, catanese, è il nuovo presidente del tribunale di Siracusa. E’ stata nominata dal Plenum nella seduta odierna dedicata al conferimento degli incarichi dirigenziali. La dottoressa Quartararo prende il posto dell’uscente, Antonio Maiorana, in quiescenza dal gennaio scorso. Il posto fino ad oggi è ricoperto dal presidente facente funzioni Antonio Alì, che aveva presentato la propria candidatura alla successione di Maiorana. Quartararo ha iniziato la propria carriera alla Procura di Vibo Valentia per poi proseguire da giudice al tribunale di Caltanissetta e poi a quello di Catania dove a tutt’oggi è presidente della seconda sezione della corte d’appello etnea.
Nella scelta operata dalla commissione in carichi direttivi del Csm, emergono le particolari attitudini a ricoprire cariche direttive: “Richiamata la carriera professionale della dott.ssa Quartararo, deve essere sottolineata la grande esperienza maturata dalla stessa nell’ambito dell’attività giudicante, essendosi ella occupata, nel corso della propria lunga carriera, di tutti i campi del diritto civile, commerciale, fallimentare e tributario nonché di tutti i campi del diritto penale e delle misure di prevenzione di P.S., anche patrimoniali”.
In particolare, la dott.ssa Quartararo ha svolto, dal 1983 al 1985, le funzioni requirenti quale Sostituto Procuratore presso il Tribunale di Vibo Valentia, ove si è occupata di reati di associazione di stampo mafioso e di tutti gli altri reati di competenza del Tribunale.
Successivamente, dal 1985 al 1998, è stata giudice presso il Tribunale di Caltanissetta, con funzioni penali e di giudice della Corte di Assise. È stata frequentemente applicata anche a tutti gli altri settori giudiziari.
Poi, dal 1998 al luglio 2001, è stata giudice presso il Tribunale di Catania, ove ha svolto le funzioni di giudice presso la Sezione commerciale e fallimentare del Tribunale; di giudice presso la Sezione III civile e la Sezione specializzata agraria del Tribunale, trattando le materie dei diritti reali, dei procedimenti possessori successioni e del diritto agrario; di giudice presso la I Sezione penale del Tribunale e presso la Sezione del riesame (a turnazione), con funzione anche di Presidente del collegio e con competenza sui reati societari e fallimentari, reati tributari, associazione di stampo mafioso, reati contro la PA, riesame di provvedimenti cautelari personali e reali.
In tale periodo è stata anche Presidente supplente della Corte di Assise con gestione di numerosi procedimenti di criminalità organizzata, nonché GIP/GUP presso il Tribunale. Successivamente, dal 27/7/2001 al 15/10/2012, è stata Consigliere presso la Corte di Appello di Catania, dapprima presso la I e poi presso la III Sezione penale della Corte di Appello di Catania, nonché con funzioni di Consigliere presso la I Sezione della Corte di Assise di Appello.
Infine, dal 16/10/2012 ad oggi è Presidente della II Sezione penale presso la Corte di Appello di Catania.
La II Sezione è competente per tutte le misure di prevenzione, sia personali sia patrimoniali; per tutte le materie attribuite alla III Sezione penale del Tribunale di Catania; per un terzo dei procedimenti trattati da tutti i GIP del distretto; nonché, a turnazione, per i procedimenti per revocazione, nonché per tutti i procedimenti provenienti dal Tribunale di Siracusa. Ad anni alterni è competente per i procedimenti per il riconoscimento dell’indennità per ingiusta detenzione e ricusazioni.
In qualità di Presidente di Sezione la dott.ssa Quartararo si è occupata della gestione di numerosi maxi processi in materia di criminalità organizzata, particolarmente complessi per l’imponente numero delle imputazioni e degli imputati e le questioni giuridiche trattate, nonché della gestione di complessi procedimenti di misure di prevenzione patrimoniale aventi connessione con vicende fallimentari e societarie (quali, in particolare, il procedimento relativo alla misura patrimoniale riguardante il noto editore Mario Ciancio Sanfilippo).
Ancora, dal 9/6/2014 al dicembre del 2018, in aggiunta alle funzioni normalmente espletate, è stata Presidente supplente della III Sezione di Corte di Assise di Appello di Catania.
Ancora, meritano menzione i processi di cui si è occupata quale Presidente supplente e facente funzioni della Corte di Assise di Appello di Catania, quali quello concluso con sentenza relativo alla complessa vicenda dei disordini verificatisi in occasione della partita di calcio Catania-Palermo nel corso dei quali perse la vita il commissario di polizia Filippo Raciti, nonché quello definito con sentenza relativo alla tragica vicenda della morte di alcuni migranti e alla responsabilità di alcuni di loro per la commissione di decine di omicidi commessi durante la traversata nel quale sono state risolte complesse questioni giuridiche in punto di giurisdizione e competenza.

Concetto Alota

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*