Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Siracusa, la Polstrada decurta 213 punti della patenteSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Siracusa, la Polstrada decurta 213 punti della patente

Siracusa, la Polstrada decurta 213 punti della patente

56 sanzioni amministrative per le violazioni al Codice della Strada, decurtati  213 punti  della patente di guida per infrazioni  varie (di cui 38 per mancato uso cinture di sicurezza, 2 per uso del telefonino, un’infrazione per velocità non commisurata alle situazioni ambientali in quanto si immetteva nel tratto predisposto per il posto di blocco ad elevata velocità. Queste alcune delle statistiche del servizio di controllo operato dagli agenti della Polstrada sull’autostrada Siracusa-Catania.

Nel novero dei numeri rientrano anche il sequestro amministrativo  di 4 veicoli per mancata copertura assicurativa; ritirate 5 carte di circolazione e 2 sospese per mancata revisione del veicolo del Codice della Strada; ritirate 2 patenti di guida perché scadute di validità; effettuate 21 interrogazioni presso la Banca dati SDI.

Aumentano i mezzi senza assicurazione: “Fenomeno preoccupante ma è continuamente monitorato anche grazie all’accresciuto numero dei controlli dovuto alla presenza più capillare della Polizia Stradale sulle strade e al rafforzamento dell’attività di pattugliamento, a maggior tutela della sicurezza stradale – afferma il dirigente della Polstrada, Antonio Capodicasa – L’intensificazione dei controlli è volta a contrastare soprattutto quelle infrazioni (come l’eccesso di velocità, la guida in stato di ebbrezza e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, la guida parlando al cellulare e senza fare uso della cintura di sicurezza) che mettono più a rischio gli utenti della strada più deboli”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube