Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Siracusa, mercoledì sit-in dei patronati davanti all’Inps

Siracusa, mercoledì sit-in dei patronati davanti all’Inps

I Patronati d’ITALIA INCA-INAS-ITAL-ACLI con CGIL CISL e UIL,Mercoledi 12 Novembre si riuniranno sotto la sede Inps, come avverra’ in ogni citta della Sicilia per chiedere all’INPS e al Comitato Provinciale appoggio alla nostra iniziativa, contro il taglio alla nostra attività che significherebbe la fine della rete di tutela gratuita ed universale oggi garantita a tutti i cittadini.Statistiche alla mano porterebbe alla fine del servizio gratuito per oltre 100 MILA cittadini siracusani!!

Il Governo si sta impadronendo dei soldi dei lavoratori che mettono a disposizione di tutti diritti e tutela . È  del tutto evidente che non si tratta di risorse finanziarie che gravano sul bilancio dello Stato, ma di quote di contribuzione dei lavoratori che non saranno ovviamente restituiti.

I Patronati, in un processo di  riorganizzazione  della Pubblica Amministrazione, ed in particolare con la digitalizzazione dell’accesso alle prestazioni degli Enti Previdenziali e Assicurativi, hanno supportato e gestito un’affluenza straordinaria di cittadini che si sono riversati ai nostri sportelli per avere assistenza e hanno garantito certezza dei diritti, facilitando la svolta verso la telematizzazione delle richieste di prestazione che nella situazione di crisi attuale ha raggiunto picchi di notevole dimensione.

Nel 2013 per esempio abbiamo gestito e inoltrato oltre 55000 pratiche a Siracusa e garantiamo una sede ogni 20000 abitanti,lavoriamo per garantire diritti e apriamo contenziosi laddove ne ravvisiamo la loro negazione e produciamo un enorme risparmio per la pubblica amministrazione ,stimato in quasi 700 milioni di euro l’anno in Italia.

Per queste ragioni, Mercoledi 12,organizziamo un primo presidio di protesta davanti le sedi provinciali Inps per chiedere incontri alle direzioni provinciali al fine di sostenere la nostra battaglia per i cittadini che potrebbere essere derubati di un diritto sancito addirittura dalla Costituzione.

I Patronati d’ITALIA non si fermeranno a questa prima iniziativa, ma proseguiranno la loro battaglia a Siracusa  e in tutto il resto del paese anche il 15 Novembre,per difendere i cittadini,soprattutto quelli meno abbienti dall’assalto delle consulenze a pagamento.

Il Patronato è tale, solo se rimane un servizio gratuito a disposizione di tutti.

Sr-10-11-2014

Pierpaolo Buscetta – Benedetta Mezzio- Salvo Carnevale – Paola Gozzo

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*