Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Siracusa, nuovo colpo al cuore della Dia al clan TrigilaSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Siracusa, nuovo colpo al cuore della Dia al clan Trigila

Siracusa, nuovo colpo al cuore della Dia al clan Trigila

Un nuovo colpo al cuore dei clan malavitosi che operano non soltanto nella zona sud della provincia di Siracusa e nella gestione e nel noleggio dei videopoker. I magistrati della Dia di Catania hanno puntato l’attenzione sul clan Trigila, che sarebbe alle spalle di una società che opera nella distribuzione e nel noleggio di apparecchi elettronici da gioco e riconducibile a Gaetano Liuzzo Scorpo, 49 anni, ritenuto uno degli esponenti del clan Pinnintula, già condannato per concorso esterno in associazione mafiosa alla pena di 7 anni di reclusione.
La Dia ha posto i sigilli all’Azienda Italia di Spina Alfio e C. Sas che ha sede a Piedimonte Etneo, in provincia di Catania. Il sequestro, che ha riguardato un patrimonio del valore di 500 mila euro, è scaturito da una complessa attività investigativa condotta dal Centro Dia di Catania, che ha portato alla luce gli interessi illeciti della cosca malavitosa netina, frangia del cartello criminale siracusano Aparo – Nardo – Trigila.
Gli accertamenti partono dal 2011, a seguito del blitz antimafia denominato “Nemesi”, che ha portato all’arresto di 60 presunti affiliati al clan Trigila. Il gruppo mafioso voleva “investire” risorse e incrementare gli introiti attraverso proprio il gioco d’azzardo elettronico. Il clan aveva come punto di riferimento Liuzzo Scorpo, già titolare di 2 società, la Betting Game e la Media Game, che lo scorso novembre sono state oggetto di confisca.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*