Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Siracusa, sequestrati 14 chili di hascisc: preso un incensuratoSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Siracusa, sequestrati 14 chili di hascisc: preso un incensurato

Siracusa, sequestrati 14 chili di hascisc: preso un incensurato

Un ingente quantitativo di hascisc è stato rinvenuto a casa di un disoccupato incensurato siracusano dai carabinieri che hanno eseguito un blitz nella sua abitazione nel giorno di Ferragosto. I militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Siracusa hanno tratto in arresto il 44enne siracusano Giuseppe Di Falco, poiché trovato in possesso all’interno della propria abitazione di ben 14 chili di hashish. Lo stupefacente, suddiviso in 14 panetti sigillati da un chilo di peso ciascuno, era occultato all’interno di un borsone di tela nascosto in un armadio a muro ubicato sul terrazzino dell’abitazione sita in zona Borgata.

Nell’appartamento i Carabinieri hanno anche rinvenuto una pianta di canapa indiana per un peso complessivo di circa 85 grammi e due piccole stecche di hashish per altri 4 grammi circa. Lo stupefacente avrebbe fruttato sul mercato almeno 140 mila euro nella vendita al dettaglio, alimentando numerose piazzette di spaccio.

I Carabinieri hanno portato a termine l’operazione dopo le verifiche avviate nell’immediatezza di alcuni piccoli sequestri effettuati nella zona balneare di Fontane Bianche durante i servizi di controllo del territorio, particolarmente intensificati proprio nel periodo del Ferragosto, che hanno visto l’impiego di un elevato numero di pattuglie, sia in uniforme che in borghese nei locali notturni e nelle spiagge, al fine di tutelare la sicurezza di residenti e turisti.

Gli investigatori proseguono le indagini per comprendere quale sia stato il canale di approvvigionamento dello stupefacente atteso che appare improbabile che un uomo, da solo, possa gestire un simile traffico. In sostanza, si sta cercando di verificare se l’incensurato sia solo una copertura per i traffici illeciti della criminalità organizzata in città. Per Di Falco è scattato l’arresto in carcere.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*