Home / Primo Piano / Siracusa proiettato a Rieti ma con un occhio al caso Pagana
Da sinistra, il tecnico del Siracusa, Pagana e il presidente Alì.

Siracusa proiettato a Rieti ma con un occhio al caso Pagana

Continua la preparazione del Siracusa Calcio in vista della prossima trasferta a Rieti dove si giocherà sabato con inizio alle 14,30. Gli azzurri si stanno allenando a porte rigorosamente chiuse sul sintetico del “Nicola De Simone” ed oggi la squadra agli ordini di Mister Pagana e di Mister Raciti sta svolgendo una doppia seduta, al mattino attività di scarico ed esercizi tattici situazionali mentre nel pomeriggio partitella a ranghi misti per provare l’ipotetico 4-2-3-1 che prevede il rientro in squadra del centravanti argentino Federico Vazquez che ha scontato anche la seconda giornata di squalifica comminatagli nella trasferta di Rende contro la Reggina.

Sarà assente per squalifica l’altro argentino Rizzo che dovrà scontare una giornata per il fallaccio commesso oltre il 90° ai danni del centrocampista Dettori del Potenza. La comitiva azzurra partirà in aereo per Roma e poi si sposterà nella cittadina laziale nel primo pomeriggio di venerdì e l’appuntamento contro il Rieti rappresenta il banco di prova per la conferma o meno in panchina dell’allenatore Giuseppe Pagana. Una sconfitta senza attenuanti schiuderebbe le porte ad un esonero del tecnico di Troina diversamente un risultato positivo darebbe modo alla dirigenza azzurra, con in testa il Presidente Alì, l’Amministratore Delegato Santangelo ed i Direttori dell’Area Tecnica Laneri e Chiavaro, di pianificare il rafforzamento della compagine siracusana.

Intanto ieri sera a Biancavilla, nel rinomato Ristorante Eliseo, si è svolto il vertice societario, la crisi tecnica della squadra è stato l’argomento principale. La società azzurra si guarda attorno per individuare il potenziale successore di Giuseppe Pagana, qualora dovesse essere esonerato. Procuratori e Agenti che si fanno sentire ai telefoni di Laneri e Chiavaro tantissimi ma i nomi certi sono quelli della cosiddetta “area Antonello” cioè fidatissimi del Direttore nativo di Leonforte. In primis Raffaele Di Napoli, l’anno scorso all’Akragas e prima al Messina, che porterebbe in dote il suo secondo Leo Criaco uno dei figliocci di Antonello Laneri, ci sono poi le candidature di Aimo Diana ex della Sicula Leonzio, Guido Ugolotti già sulla panchina aretusea , Bruno Tròcini ex del Rende ed infine Giovanni Bùcaro ex del Foggia e già compagno di squadra di Laneri nel Licata di Zeman.

Qualcuno di questi allenatori già sabato sarà presente sulle tribune dello “Stadio Centro Italia-Manlio Scopigno” di Rieti che per l’occasione, dopo le gare a porte chiuse, riaprirà al pubblico dopo l’ok della Commissione di Vigilanza di stamattina.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*