Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Siracusa, via libera in Consiglio comunale al conto consuntivoSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Politica / Siracusa, via libera in Consiglio comunale al conto consuntivo

Siracusa, via libera in Consiglio comunale al conto consuntivo

Il Consiglio comunale di Siracusa ha approvato il conto consuntivo 2013. Lo ha fatto al termine di una seduta consiliare apertasi con il momento di raccoglimento per ricordare l’ex parlamentare Nino Consiglio e Luigi Assenza, figlio del consigliere Giuseppe, di recente scomparsi, e con l’approvazione di due debiti fuori bilancio: il primo, per un ammontare di 958.041 euro, fa riferimento all’espropriazione dei terreni per la costruzione di alloggi di edilizia economica popolare in contrada Pizzuta e per la realizzazione della via Asbesta e del completamento della via Oznam; il secondo, per un ammontare di 3.146 euro, fa riferimento al pagamento delle spese per la consulenza tecnica d’ufficio nella stessa causa di esproprio.

Il Consiglio ha poi affrontato il punto riguardante il conto consuntivo 2013. Ad illustrarlo l’assessore al Bilancio, Gianluca Scrofani.

Sull’argomento è intervenuto il consigliere Massimo Milazzo, lamentando i ritardi nella produzione dell’atto: “Il Consuntivo a luglio è un atto tardivo, mentre sul bilancio di previsione apprendiamo che sarà approvato entro il 30 settembre, quindi quasi alla fine dell’anno”. Milazzo ha poi parlato dei problemi che incombono sul bilancio dell’Ente legati al minore gettito tributario registrato, ai crediti non esigibili, ai debiti fuori bilancio,e ai diversi contenziosi in atto: “Una cifra enorme che porterà il Comune al dissesto e per il quale, come Consiglio, chiediamo conto e ragione all’Amministrazione, che invitiamo ad avere chiarezza e trasparenza su molte vicende, prima fra tutte quella appunto sui contenziosi”.

A Milazzo ha risposto il sindaco per il quale tutta l’attività messa in campo dall’Amministrazione è stata e sarà finalizzata ad evitare il rischio default: “Dalla cancellazione di 15 milioni di crediti non esigibili, cosa che finora nessuna Amministrazione aveva fatto, alla previsione di una voce specifica per i debiti fuori bilancio, ci siamo mossi appunto per eliminare questo pericolo” ha precisato il Sindaco per il quale poi il Consuntivo approvato a Luglio “E’ una novità, ma rispetto a quanto avveniva in passato” mentre per il bilancio di previsione “Non c’è alcun ritardo, atteso che lo Stato ha dato la proroga al 30 settembre perché si è reso conto che i continui interventi normativi di modifica in materia tributaria hanno creato diversi problemi agli Enti locali in tutto il Paese”. “Il consuntivo- ha concluso il Sindaco- fa riferimento ad un bilancio che noi abbiamo ereditato e che abbiamo cercato di far quadrare attuando una seria politica di spending review anche in presenza di minori introiti”.

Alla fine il conto consuntivo è stato approvato all’unanimità con la sola eccezione del consigliere Milazzo.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube