Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Solarino, il sindaco Scorpo: “Scuola di via Solferino nessun crollo di soffitto”

Solarino, il sindaco Scorpo: “Scuola di via Solferino nessun crollo di soffitto”

“Vorrei tranquillizzare i genitori e gli alunni del plesso della scuola primaria di Via Solferino che, nonostante la disinformazione dilagante, probabile frutto di strumentalizzazioni politiche e di una poco collaborativa gestione scolastica del rapporto con gli utenti della struttura, anche i Vigili del Fuoco di Siracusa, in esito ad un sopralluogo richiesto, hanno rassicurato i presenti sulle condizioni dell’immobile e sulla correttezza delle procedure adottate da questo Ente”. In questi termini interviene il sindaco di Solarino Sebastiano Scorpo, a seguito delle polemiche sulla fatiscenza dell’istituto scolastico.

“Si invitano pertanto i detrattori ad ogni costo ad astenersi dal fomentare inutili allarmismi – dice il sindaco – ricordando loro che il procurato allarme è sanzionato dal codice penale, così come sono deprecabili, se non, addirittura criminali, le notizie fatte circolare stamattina circa il crollo di un soffitto, in quanto assolutamente false. Comunichiamo altresì che, nell’interesse esclusivo dei nostri ragazzi, si sta provvedendo, nel pomeriggio odierno, ad effettuare un’ulteriore pulizia straordinaria. Non può inoltre che constatarsi, con vero rammarico, come il grande rispetto di alunni e genitori, che ha portato a rendere la scuola fruibile in tempi strettissimi e senza arrecare alcun disagio, possa essere diventato terreno fertile per attaccare gratuitamente questa amministrazione. Ci scusiamo infine anticipatamente per eventuali disagi che dovessero eventualmente insorgere in questo percorso alla ricerca di una sempre maggiore sicurezza degli istituti scolastici e che ci vede impegnati sin dall’insediamento in tutti i plessi”.

L’intervento dell’amministrazione comunale è stato necessario a seguito della nota del consigliere comunale di opposizione Lia Valenti e il collega e candidato sindaco Michele Gianni,. ceh hanno dichiarato: “La scuola di Solarino è come l’Isola che non c’è”. Questo sostengono che denunciano il forte disagio vissuto nel corso di quest’ultimo anno dalla comunità scolastica solarinese, che proprio questa mattina ha subito l’ennesimo colpo, quando alcuni alunni della scuola elementare sono stati costretti ad abbandonare le aule, portati via dai genitori, per via delle pessime condizioni in cui si trovavano, a causa dei lavori di rifacimento degli intonaci non ancora ultimati.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*