Google+

Un premio alla cultura per la città di Noto

Si svolgerà sabato sera, a Castellabate in provincia di Salerno, la consegna del Premio Pio Alferano, Generale dei Carabinieri distintosi per la sua strenua opera in difesa della legalità e dell’arte. Svolse un ruolo determinante al comando del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri, basti pensare che sotto la sua guida e grazie alla sua attività investigativa, negli anni ’70, furono ritrovate opere artistiche di inestimabile valore che erano state illecitamente sottratte. Fu così creata una Fondazione, intitolata a suo nome, per promuovere la cultura del rispetto per la natura e per l’arte in tutte le sue forme ed espressioni, offrire visibilità a giovani artisti, dare risalto a scoperte storiche e archeologiche, collaborare attivamente alla tutela di monumenti e risorse naturali a rischio di degrado o di scomparsa.
Giunto alla sua terza edizione, il prestigioso riconoscimento con direzione artistica affidata a Vittorio Sgarbi, ha riservato un ampio e approfondito spazio alla Città di Noto. Alle ore 20 proprio Sgarbi inaugurerà le esposizioni Artisti per Noto, Murat è vivo e In hoc signo.

Quella riservata alla Città giardino di pietra dorata ha avuto la seguente motivazione: in seguito al crollo subito nel 1996 la Cattedrale di Noto è  stata ricostruita con un intervento che ha rigettato pienamente la struttura originaria. Per la decorazione sono stati chiamati degli artisti  che sono riusciti a creare nell’edificio religioso una testimonianza di arte contemporanea in assoluta coerenza con la riedificazione  della chiese settecentesca. Nella mostra Artisti per Noto è esposta una selezione di opere di alcuni degli artisti che hanno lavorato in quello che Vittorio Sgarbi ha definito “il grande cantiere di Noto”, Alle ore 21 avrà luogo poi, la consegna del Premio Pio Alferano 2014 a diverse personalità del mondo dell’arte, dei media e delle istituzioni che si sono distinte per il loro impegno nel sostegno dell’arte e nella tutela del patrimonio artistico e naturale in Italia e nel mondo.

Tra i premiati un posto d’onore è riservato, come detto, alla città di Noto che vedrà assegnato il premio al sindaco Corrado Bonfanti e al vescovo della Diocesi di Noto, Monsignor Antonio Staglianò. La cerimonia di consegna sarà condotta da Veronica Maya, alla presenza di Virginia Ippolito Alferano, Presidente della Fondazione, del Direttore artistico Vittorio Sgarbi e del Sindaco di Castellabate Costabile Spinelli. Gli altri premiati: Vittorio Brumotti , conduttore televisivo, Tomas Gomez Perez, Commissario della Polizia spagnola, Giuseppe Iannaccone, avvocato e collezionista, Camillo Langone, giornalista, scrittore e critico d’arte, e  Folco Quilici, regista, documentarista e saggista.

Emanuela Volcan

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*