Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Vertenza Versalis: blocco sulla strada statale 114

Vertenza Versalis: blocco sulla strada statale 114

La vertenza Versalis scende in strada per diventare la controversia dell’intera comunità provinciale. Prossimo appuntamento, lunedì 8 alle 8.30, nella sala mensa del petrolchimico, dove si terrà un’assemblea generale con la presenza dei sindaci, dei consigli comunali della provincia, nonché dei parlamentari regionali e nazionali. All’assemblea sono stai invitati anche il governatore Rosario Crocetta e il suo vice, Mariella Lo Bello.

L’iniziativa di questa mattina ha preso il vita alle 7 per concludersi intorno alle 11. Centinaia di lavoratori del petrolchimico, diretti e dell’indotto, sono scesi in strada per informare e sensibilizzare i cittadini sulle gravi conseguenze che la vendita di Versalis determinerebbe sull’assetto occupazionale, produttivo ed economico del territorio. Il volantinaggio effettuato dai lavoratori ha determinato un rallentamento del traffico con qualche inevitabile disagio per gli automobilisti i quali, in larga parte, hanno compreso le ragioni della protesta ed hanno solidarizzato con i lavoratori in lotta. I 3 segretari generali di Cgil, Cisl e Uil – rispettivamente Paolo Zappulla, Paolo Sanzaro e Stefano Munafò –  presenti alla manifestazione con i segretari provinciali di tutte le categorie del settore industria, hanno confermato la determinazione del sindacato e degli stessi lavoratori nel respingere il piano di vendita di Versalis da parte di Eni. <<Questa è inevitabilmente una vertenza complessa e delicata – affermano Zappulla, Sanzaro e Munafò – che investe il ruolo e la responsabilità  del governo nazionale e chiama in causa anche quello regionale, finora totalmente assente. Per queste ragioni c’è bisogno di uno sforzo di coesione di tutte le forze del territorio – sia politiche sia sociali sia istituziuionali – affinché il sindacato e i lavoratori non restino da soli in una vertenza dal cui esito dipende il futuro del polo industriale siracusano>>

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*