Home / Se te lo fossi perso / Ambiente / Augusta, ambientalisti criticano la scelta del comune di approvare il progetto Gnl

Augusta, ambientalisti criticano la scelta del comune di approvare il progetto Gnl

Dopo che il Comune di Augusta ha dato, il 15 settembre, il parere favorevole con prescrizioni, alla realizzazione del deposito di GNL (Gas Naturale Liquefatto) al pontile di Punta Cugno, all’interno della rada di Augusta, l’associazione Decontaminazione Sicilia, ribadisce la propria contrarietà al progetto.

“L’Amministrazione comunale di Augusta – è scritto in una nota diffusa dal movimento ambientalista – non ha tenuto sufficientemente conto degli scenari di criticità che sussistono (come riportato nel Piano di Emergenza Esterno stilato dalla Prefettura di Siracusa) e che potrebbero verificarsi nel sito in cui si vuole allocare il deposito di GNL.

Decontaminazione Sicilia e altre Associazioni hanno fatto presente più volte ed in più occasioni, tra cui la seduta del consiglio comunale, svoltasi il 15 febbraio, del rischio che si corre nel perseguire questa soluzione. “L’amministrazione comunale – scrive il movimento – non ha nemmeno voluto prendere in considerazione la proposta di consultare la cittadinanza di Augusta, su un argomento di tale importanza per la sicurezza degli augustani, indicendo un referendum. Da segnalare inoltre che l’amministrazione comunale sull’argomento deposito GNL ha tenuto un incontro-confronto online, il 16 settembre, con i vari soggetti interessati, per ascoltare i pareri ed i quesiti. Ma il giorno precedente, 15 settembre, come si evince dal documento inviato all’Autorità di Sistema Portuale (AdSP) della Sicilia Orientale, a firma del sindaco, Giuseppe Di Mare, l’amministrazione comunale avesse già deciso il proprio parere favorevole alla realizzazione dell’impianto”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube