Home / Se te lo fossi perso / Sport / Calcio a cinque, esordio col botto per Le Formiche

Calcio a cinque, esordio col botto per Le Formiche

Ottimo inizio per Le Formiche guidate da Toti La Bianca, la formazione siracusana ottiene la vittoria per una rete a zero sul forte Sporting Locri, seconda in classifica alla fine della scorsa stagione. Un successo ottenuto con grande determinazione dalla formazione siracusana, trascinata dal calore del pubblico che ha affollato il Palalobello per seguire la prima di campionato. Dall’altra parte uno Sporting Locri arrivato a Siracusa con l’intenzione di non cedere nulla all’avversaria di turno, forte della propria posizione ed esperienza. Caratteristiche di cui Mister La Bianca ha fatto tesoro mettendo in campo un quintetto iniziale di massima copertura: Basile, Guardo, Zagarella, Malato e Caserta, a cui mister Ferrara risponde con Ceravolo, Fragola, Marino, Sabatino e Capalbo. Dopo un inizio equilibrato, con le squadre a ranghi serrati per non lasciare scoperto nessuno spazio, col passare dei minuti la formazione di casa comincia a venire fuori tenendo il pallino del gioco, Locri risponde con un palo di Capalbo ma Le Formiche tengono e si va a riposo sullo zero a zero. Nella ripresa Lo Sporting spinge sull’acceleratore mettendo paura alle siracusane. Pronti via e già all’1.32’ ancora un tiro di capitan Capalbo che si stampa sul palo alla sinistra di Basile dimostrando la grinta delle amaranto, pronte a tutto per guadagnare punti preziosi. Nei minuti che seguono sarà ancora Capalbo coadiuvata da Ierardi a presentarsi davanti all’estremo difensore siracusano, autrice di una prova maiuscola, come confermerà a fine partita anche il tecnico Ferrara. A distanza di pochi minuti la reazione delle Formiche, discesa sulla fascia destra di Anita Zagarella che trova il varco giusto e trafigge Ceravolo con un potente rasoterra. Con l’1-0 per Le Formiche, giunto al 3’st. esplode il PalaLobello e la gioia della formazione siracusana, per l’occasione in campo con la nuova tenuta in completo azzurro con fasce rosse laterali. Il goal di Zagarella galvanizza le padrone di casa, che continuano a farsi avanti tentando il raddoppio in più occasioni con Caserta, ottimo debutto in maglia azzurra il suo e Malato velocissima sulle fasce. Le calabre non stanno a guardare e tornano a farsi pericolose con il palo di Ierardi al quarto d’ora della ripresa seguita dagli insidiosi tiri di Marino, Fragola e Sabatino, un vero e proprio assedio amaranto contro la porta difesa da Basile. Sugli scudi l’ottima retroguardia schierata da mister La Bianca che riuscirà a contenere sino alla fine uno Sporting Locri mai arreso, proponendosi in più occasioni in contropiede a sfiorare il raddoppio. Al fischio finale dell’arbitro esplode l’esultanza del PalaLobello per una vittoria ottenuta con grande impegno ed altrettanto cuore.

Mister La Bianca: “Abbiamo fatto la prestazione che volevamo contro un’avversaria di tutto rispetto che l’anno scorso ha centrato sia la final eight di Coppa che i play off, quindi di grande esperienza. Abbiamo messo il cuore oltre l’ostacolo! Nel primo tempo abbiamo tenuto di più il pallino del gioco, nella ripresa abbiamo giocato più in contropiede perché loro hanno aumentato il pressing salendo più in alto e quindi scoprendosi. Se dovessi stilare una pagella della prestazione di stasera direi, oltre ai complimenti a Zagarella, superlativa Basile e lo stesso la Malato ma complimenti anche a tutte le entrate, sempre concentrate e tatticamente presenti. Infine una nota di merito anche alle ragazze che non hanno giocato perché hanno saputo fare squadra incitando le compagne, solo così si possono ottenere risultati di questa portata”.

Mister Ferrara: “Due o tre elementi della nostra squadra si sono allenati poco per vari motivi, e questo ha influito sulla prestazione della squadra, anche se abbiamo contato ben quindici tiri in porta oltre ai pali. C’è da dire che Le Formiche avevano dalla loro parte un super portiere, credo tra i migliori d’Italia in questo momento, che ha fatto almeno tre miracoli bloccando il pallone all’incrocio dei pali. Abbiamo avuto tante occasioni da goal ma loro sono state brave a sfruttare quella del goal. Certo perdere con una squadra che si è difesa per quasi tutta la partita e ha sfruttato un nostro errore brucia un po’ ma è ancora la prima partita e ci sarà tempo per riprendersi.”

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube