Home / Se te lo fossi perso / Politica / Noto, dopo l’estate tutte le carte in tavola in vista delle Amministrative 2016

Noto, dopo l’estate tutte le carte in tavola in vista delle Amministrative 2016

Tra manifesti che indicano unità d’intenti, vecchie coalizioni rispolverate attraverso presenze e nuovi incontri dal quale ripartire insieme, almeno per il momento, sembra proprio che non si dovrà attendere molto perchè si scoprano le carte con cui si giocherà al tavolo delle Amministrative 2016. In tutto questo si

inserisce il ragionamento che il Segretario cittadino del Pd, Emanuele Della Luna, affida ad un comunicato stampa di cui riportiamo qualche stralcio: “Non so se a distanza di poco più di 10 mesi dalle prossime elezione comunale quale percentuale del programma l’attuale amministrazione sia stata capace di raggiungere. Mi sembra invece soddisfacente il raggiungimento degli obiettivi che avrebbero dovuto caratterizzarla come momento di discontinuità con le passate amministrazioni. – Da questa considerazione iniziale, il commento prosegue-. Quando abbiamo cominciato bisognava ripristinare la vita quotidiana dei netini, dando un tempo, il tempo della felicità, si la felicità, perché noi netini non siamo mai stati felici, presi come siamo dal nostro orgoglio di ereditieri di una città che ha tutto per rendere orgogliosi i suoi abitanti. Non siamo felici perché soverchiati da una crosta di provincialismo che ci rende arroganti nella presunzione saccente da primi della classe su tutto. Bisognava ripristinare la vita sociale della città stimolando momenti associativi e culturali, promuovendo l’incontro e il confronto del nostro popolo con altre forme di cultura in grado di farci fare un passo oltre il recinto cittadino e la provincialità, perché di tutto abbiamo bisogno tranne che, rimanere chiusi nel nostro recinto, anche se di recinto dorato si tratta. Molta strada da allora è stata percorsa”. Parole dure del Segretario Della Luna verso i suoi stessi concittadini che portano, però, anche a delle considerazioni: “Molto è stato fatto in ambito turistico dall’ex assessore Frankie Terranova, che è stato capace di dare alla nostra città una dimensione internazionale coinvolgendo nella promozione del marchio Noto città di stati, come il Giappone, la Russia e quest’anno la Spagna. Di questo lavoro programmatico, oggi ne stiamo raccogliendo gli abbondanti frutti con presenze turistiche da record. Altrettanto importante e proficuo è stato il lavoro fatto dall’assessore Cettina Raudino nel settore culturale, con iniziative come: “I luoghi della bellezza”,  “Semaforo rosa”, “Oltre Noto”, Noto d’Inverno”, “Peccati di lettura”. Tutte queste iniziative hanno dato rilievo al nostro settore culturale facendo di Noto la città siciliana più prestigiosa in campo culturale, molti sono gli elogi che ci vengono rivolti in tal senso, e non esagero se dico che sono in tanti ad invidiarci il nostro assessore alla cultura. E non paga di tutto ciò, la nostra instancabile assessora sta portando avanti un folto programma che prevede l’apertura di centri museali e tra questi il Museo Archeologico Regionale del SS. Salvatore chiuso ormai da circa 30 anni. Sono stati creati luoghi d’incontro, la dove prima c’era degrado, oggi ci sono bambini che giocano, genitori che socializzano. Basta andare alla villa comunale, alla “flora” come si chiamava prima per rendersene conto. Dieci giorni fa è stato inaugurato il parco della famiglia (Parco Fazello), anche questo spazio dopo anni di incuria torna finalmente nella disponibilità di tutti. I cittadini hanno bisogno di incontrarsi, di parlarsi di avere luoghi luminosi piuttosto che bui, luoghi dove poter vivere ed esprimere la propria umanità”. Dalle considerazioni alla conclusione: “Questa è la missione che il sindaco Bonfanti e la sua amministrazione si erano dati ed è questo che si sta facendo a prescindere di quello che dicono certi soloni, noi comunque intendiamo continuare per il bene della nostra collettività”. Una dichiarazione d’intenti piuttosto chiara da cui sicuramente il Sindaco Corrado Bonfanti potrebbe ripartire, attraverso un dialogo privilegiato con questa forza politica, nella sua possibile ricandidatura alla poltrona più importante della Città di Noto.

E.V.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*