Home / Cultura / Noto, festa per il Corteo Barocco con un’importante novità 
Da sinistra, Figura, Di Lorenzo e Montalto

Noto, festa per il Corteo Barocco con un’importante novità 

La Sala Gagliardi di Palazzo Trigona ha ospitato venerdì sera l’annuale momento di incontro fra tutte le componenti del Corteo Barocco di Noto per il tradizionale scambio di Auguri legato alle festività di fine anno e per un momento di consuntivo delle innumerevoli attività svolte nel corso dei dodici mesi.

Nato, infatti, come attività collaterale dell’Infiorata, l’Associazione presieduta da Corrado Di Lorenzo è diventata molto di più e soprattutto adesso ha una sua precisa identità che contribuisce in maniera importante alla promozione della Città in lungo ed in largo per l’Italia. Un risultato che in sedici anni di vita non era per nulla scontato e che è frutto dell’impegno e della passione di ognuno dei componenti; ecco anche perché la serata ha avuto un significato particolare quest’anno, una dedica a tre uomini prematuramente strappati alla vita e definiti non a caso i tre “angeli dell’Infiorata”, Salvatore Zuppardo (componente del Direttivo del Corteo Barocco), Salvatore Ricupero e Enzo Rizza ( autentici pilastri dell’Ufficio comunale al turismo). Inoltre è stata ufficializzata la prossima apertura della sede-museo nei bassi dello stesso Palazzo Trigona di Cannicarao: tre ampie sale che saranno luogo deputato a raccontare e testimoniare, grazie agli studi approfonditi condotti dal’Associazione sulle famiglie nobiliari netine, il percorso storico culturale della Città. “E’ con particolare orgoglio che stasera annunciamo la prossima apertura del Museo e per questo il primo ringraziamento va all’Amministrazione che ha creduto e crede nel nostro lavoro, affidandoci uno spazio prestigioso all’interno di uno dei Palazzi, il Trigona appunto, tra i più importanti della Città -dichiara il Presidente Corrado Di Lorenzo-. Questa serata ha due direttrici fondamentali che sono il bilancio di un anno a dir poco fantastico e ricco di soddisfazioni, che si conclude con la novità dello spazio espositivo. Direi che per un’Associazione presente da 16 anni in città, e che svolge la propria attività con impegno volontaristico e gratuito, e questa cosa vorrei sottolinearla stasera in maniera maggiore, è motivo di vanto ed orgoglio”. La serata presentata da due dei personaggi storici del Corteo il Gran Cerimoniere, Salvatore Figura e l’Araldo delle grida, Giuseppe Montalto, ha visto gli interventi del Sindaco Corrado Bonfanti, del Responsabile Grandi Eventi Frankie Terranova e del Vice Presidente del Corteo Barocco Sebastiano Puzzo, e la presenza della Dirigente del Settore Turismo, Giuseppina Giurdanella. “Questo momento deve essere per tutti un momento di incontro, convivialità e condivisione – ha detto il Primo Cittadino-, perché è proprio su questi aspetti che si fonda la grandezza di un’Associazione come la vostra che partecipa attivamente alla vita della Città e ne porta fuori la storia e le tradizioni. Adesso lo spazio museale potrà davvero far vivere tutto l’anno il Corteo”. Gli fa eco Terranova che ha ricordato come l’Associazione, l’impegno di ogni singolo componente, contribuisce in maniera significativa al successo della Città. Infine il Vice Presidente Puzzo ha anticipato alcuni appuntamenti del 2017, uno su tutti è il grande momento dedicato a tutti i gruppi storici siciliani con un maxi corteo che vedrà sfilare gruppi che propongono costumi ed usi dall’anno mille al 1800, la città è ancora da stabilire. A fine incontro spazio alla proiezione di due video quello canonico dedicato alla sfilata dell’Infiorata 2016,narrazione in immagine mirabilmente proposta da Michele Castobello, ( dvd poi donato insieme con il calendario ai singoli componenti del Corteo) ed un mini video sulla manifestazione del terzo weekend di maggio, nella sua interezza.

Emanuela Volcan

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*