Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Pachino, aggredisce il nipote con un tirante

Pachino, aggredisce il nipote con un tirante

Avrebbe aggredito il nipote al culmine di una serie di incomprensioni e di dissapori mai sopiti. A distanza di quattro giorni dall’aggressione, i poliziotti del Commissariato di pubblica sicurezza di Pachino, hanno denunciato un uomo di 52 anni di Pachino, il quale deve adesso rispondere i reati di lesioni personali aggravate, minacce gravi e porto di oggetti atti ad offendere.

L’episodio è accaduto la notte del 15 aprile scorso quando al centralino del commissariato è pervenuta la segnalazione di aggressione in via Verga. Un uomo di 28 anni ha riferito agli agenti intervenuti di essere stato aggredito dallo zio che non aveva esitato ad utilizzare quale arma impropria un tirante in acciaio di 65 centimetri per poi allontanarsi. La vittima, costretta a recarsi in Ospedale per le cure del caso, veniva dimessa con pochi giorni di prognosi per una ferita lacero contusa. Il movente dell’aggressione era da ricondurre a dissapori mai risolti nell’ambito della parentela. Gli accertamenti effettuati e le informazioni assunte permettevano di raccogliere elementi indiziari a carico del denunciato accusato, pertanto, dei reati che avrebbe consumato ai danni del parente.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*