Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Pachino, in Prefettura la protesta degli operatori della Busso

Pachino, in Prefettura la protesta degli operatori della Busso

Si è spostata nel capoluogo la protesta dei trentotto dipendenti della ditta Busso, che espleta il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani a Pachino. Da tre mesi sono di fatto senza stipendio e gli operatori ecologici hanno deciso di investire della problematica il prefetto di Siracusa, Armando Gradone. Nella tarda mattina di ierik infatti, di concerto con le organizzazioni sindacali i 38 dipendenti dell’impresa hanno stazionato in piazza Archimede.
Si ripete un clichè che gli operatori conoscono per avere messo in campo altre volte anche nel recente passato.
Al centro della manifestazione c’è sempre la questione della mancata corresponsione delle mensilità arretrate. “Siamo stanchi di fare avanti e indietro e di essere palleggiati – dice  Paolo Iacono, dell’Ugl – C’è un rimpallo di responsabilità tra la ditta Busso e l’amministrazione comunale. Non è possibile continuare in questo modo e dovere dire ai nostri figli che da oggi devono andare a scuola di non avere i soldi nemmeno per acqistare i libri dio testo”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*