Google+

ReStart, presentati i risultati della due giorni di maggio dedicata alla “Sicilia hub del Mediterraneo”

Si è svolto nel pomeriggio di ieri, giovedì 19 settembre all’Impact Hub di Siracusa, l’incontro di restituzione della due giorni ReStart, l’evento dedicato alla “Sicilia hub del Mediterrano” che ha coinvolto la città di Siracusa lo scorso 3 e 4 maggio.

ReStart è il progetto di condivisione nato dal basso, promosso dal movimento Res e incentrato sugli obiettivi di Agenda 2030 dell’ONU, sintetizzabili attraverso l’ormai famoso schema delle “5 P”: Persone, Pace, Prosperità, Pianeta e Partnership. L’evento di maggio è stato preceduto da altri 6 incontri tematici svolti a Siracusa, Noto, Lentini, Palazzolo, Priolo Gargallo e Rosolini.

“Grazie alle oltre 300 persone che si sono alternate ai 15 tavoli di lavoro nel corso della due giorni – dichiara l’On. Giovanni Cafeo, promotore del progetto ReStart – abbiamo raccolto tantissimo materiale, idee, proposte e suggerimenti che dopo un attento lavoro di analisi, abbiamo provato a sintetizzare in 15 schemi operativi, individuando ogni volta le azioni e le ricadute attese sul territorio”.

“Ovviamente, questa è soltanto la prima parte del percorso iniziato con ReStart – continua Cafeo – il cui obiettivo è quello di avviare un momento di inclusione e partecipazione attiva per le associazioni, i cittadini e il mondo produttivo del nostro territorio, con lo scopo finale di chiudere la fase dedicata all’elencazione dei problemi, ormai più che noti, per cominciare a trovare insieme, finalmente, soluzioni concrete alla questione occupazionale, ambientale, sanitaria, sociale ecc”.

Dopo aver illustrato i 15 schemi scaturiti dalla due giorni di ReStart, l’On. Cafeo ha annunciato il prossimo passo di questo percorso, previsto per il 18 e 19 ottobre e focalizzato questa volta su “Siracusa hub del Mediterraneo, una città tra due sponde”: “non più tavoli di lavoro – spiega ancora Cafeo – ma una serie di convegni di approfondimento incentrati sia su tematiche già affrontate in occasione di ReStart, come il Parco Archeologico, sia su altri temi importanti come Società aperta e Lavoro e le Frontiere, un limite da superare”.

“Inoltre – conclude l’On. Cafeo – l’appuntamento di ottobre sarà occasione per introdurre un corso di formazione politica dedicato ai giovani delle scuole e agli amministratori locali, coordinato dalle Acli di Siracusa, i cui dettagli saranno resi noti a breve”.

Nota per il giornalista: in allegato alcune immagini con gli schemi di restituzione ReStart.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*