Home / Se te lo fossi perso / Politica / Ritornano le visite gratuite ai musei siciliani

Ritornano le visite gratuite ai musei siciliani

Musei siciliani aperti ogni prima domenica del mese; con l’arrivo della bella stagione è stata ripresa l’iniziativa volta ad incrementare le visite nei siti più belli della nostra Isola. Ma a Noto, ed in particolare alla Villa Romana del Tellaro per visitatori e turisti si propone qualcosa di molto interessante che già in autunno ha avuto un successo straordinario. Intanto è bene ricordare che la Villa del Tellaro, insieme alla Villa di Patti e di Piazza Armerina, costituisce una delle più importanti testimonianze dell’età romana tardo imperiale in  Sicilia, in cui la classe senatoriale romana  acquista importanti estensioni di terre ricostituendo il latifondo di cui le Ville diventano il fulcro amministrativo e produttivo. Tornando a domenica prossima 7 giugno a Noto, si tratta delle visite drammatizzate e del progetto di archeogastronomia ideato e realizzato dall’Associazione Escursioni Iblee presieduta da Sebastiano Adernò. “Proponiamo un’esperienza  speciale abbinando alla visita drammatizzata dei mosaici della Villa, in cui saranno fatti rivivere i personaggi vicini e lontani che hanno avuto a che fare con i mosaici romani, con la degustazione di una selezione accurata di piatti dell’antica Roma estratti dai ricettari di Apicio, a cui si è giunti con un’accurata selezione delle materie prime e soprattutto delle erbe che conferiscono ai cibi sfumature di gusto che fanno viaggiare nel tempo”. Ci spiega il Presidente Adernò che in questi anni ha condotto un’accurata ricerca di erbe, riuscendo a creare con gli altri soci un’interessante spazio nell’Azienda didattica Villa del Tellaro, adiacente la Villa, meta di tanti turisti e scolaresche. L’esperienza, in programma domenica prossima 7 giugno,  rientra in un unico pacchetto con prenotazione obbligatoria e con numero limitato di partecipanti. La visita drammatizzata avrà inizio alle ore 11 con partenza davanti alla biglietteria e si concluderà con il pranzo dei romani nell’Azienda didattica Villa del Tellaro.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*