Google+
Ultime Notizie

Martedì Canicattini Bagni si stringe al Patrono San Michele Arcangelo

La città di Canicattini Bagni martedì 29 settembre abbraccia il suo Santo Patrono San Michele Arcangelo. Un abbraccio ricco di fede e di sentimento, ancora più stretto e devoto del passato, ma soprattutto di intercessione per i difficili e dolorosi momenti che questo 2020 ha segnato e, purtroppo, dopo il lungo lockdown, sta ancora continuando a segnare a causa della pandemia Covid-19 che tante sofferenze e lutti ha prodotto in Italia e nel mondo intero.

Quella di quest’anno sarà, pertanto, una festa diversa, contrassegnata dalle misure di prevenzione e di sicurezza per la riduzione del contagio da Coronavirus, ingresso contingentato in Chiesa e uso della mascherina, con la cancellazione di tutte le manifestazioni esterne, in particolare la sentita e partecipata processione per le via della città, così come d’altra parte è avvenuto da Agosto per il calendario degli spettacoli e i momenti culturali promossi dall’Amministrazione comunale di Canicattini Bagni per tutta l’estate che avrebbero accompagnato, come sempre, alla Festa del Santo Patrono San Michele Arcangelo.

Un programma della Festa prettamente religioso, dunque, quello preparato dal Comitato dei festeggiamenti di San Michele per questo 2020, con una serie di momenti che hanno preso il via lo scorso 20 Settembre 2020 nella Chiesa Madre “Santa Maria degli Angeli” di Piazza XX Settembre con collocazione del simulacro di San Michele sull’altare maggiore.

Una serie di Mostre accompagneranno i canicattinesi ed i fedeli alla Festa.

Dal 27 al 29 Settembre dalle ore 17:00 presso la Chiesa Madre e i locali del Circolo San Michele di via XX Settembre 52 sarà possibile visitare la Mostra di disegni e bozzetti del piccolo artista Peppe Liistro.

Lunedì 28 e martedì 29 Settembre, invece, ad esporre le sue opere, in Piazza XX Settembre, , legate alla Festa , sarà l’artista canicattinese Sergio Carpinteri.

L’associazione Petali d’arte di Noto, a sua volta, realizzerà delle infiorate sugli altari dei Santi all’interno della Chiesa Madre.

Domenica 27 Settembre, alle ore 19:00, Santa Messa celebrata dal novello sacerdote Don Pietro Barracco.

Lunedì 28 Settembre, vigilia della Festa, alle ore 18:30 solenni Vespri e a seguire la Santa Messa celebrata dal canicattinese Don Salvatore Randazzo, mentre alle ore 21:30 si terrà l’adorazione Eucaristica “Con San Michele a Gesù”, con meditazioni, canti e preghiere.

La Chiesa Madre rimarrà aperta fino a tarda serata per la preghiera personale e alle ore 24:00 il suono delle campane e lo sparo di colpi a cannone annunceranno il giorno di Festa.

Martedì 29 SettembreSolennità del Santo Patrono San Michelee alle ore 8:00 “Alborata”, sarà il suono delle campane e lo sparo dei colpi a cannone ad annunciarlo alla cittadinanza.

Alle ore 8:30 Santa Messa celebrata dal canicattinese Don Salvatore Tanasi.

Alle ore 10:30 Santa Messa solenne celebrata da Sua Eccellenza Mons. Salvatore Pappalardo Amministratore Apostolico dell’Arcidiocesi di Siracusa.

Dopo la celebrazione Eucaristica il simulacro di San Michele, collocato sul fercolo, dall’altare maggiore attraverserà la navata sinistra e destra della Chiesa.

Alle ore 12:00 al suono delle campane e lo sparo di colpi si ricorderà il momento della spettacolare “Sciuta“.

Alle ore 19:00 Santa Messa solenne celebrata da Sua Eccellenza Mons. Corrado Lorefice, Arcivescovo di Palermo.

Come per la vigilia la Chiesa Madre rimarrà aperta fino a tarda serata per la preghiera personale.

Alle ore 21:30, sul Sagrato della Chiesa Madre, omaggio al Santo Patrono, Concerto dello storico Corpo Bandistico Città di Canicattini Bagni.

Alle ore 23:00 chiusura con lo sparo di colpi a cannone e giochi pirotecnici.

Domenica 4 Ottobre sarà la Giornata dell’Unitalsi.

Alle ore 19:00 Santa Messa celebrata da Don Michele Boccaccio con la partecipazione dell’Unitalsi di Palazzolo Acreide.

Martedì 6 Ottobre Ottava della festa

Alle ore 18:30 Santo Rosario e alle ore 19:00 Santa Messa celebrata dal canicattinese Don Salvatore Arnone, con a seguire la collocazione del simulacro di San Michele Arcangelo dall’altare maggiore nella sua Cappella, inno e atto di affidamento al Santo Patrono.

Per tutte le cerimonie e celebrazioni l’accesso in Chiesa Madre è contingentato, per cui possono partecipare un numero di limitato di persone munite obbligatoriamente di mascherina.

«Il 29 Settembre – ha dichiarato il Sindaco Marilena Miceli – nel pieno rispetto delle misure di contenimento del contagio Covid che non ci permettono di poter manifestare all’esterno il nostro sentire comune di fede nei confronti del nostro Santo Patrono, per la cancellazione della tradizionale processione per le vie della città, sarà comunque una giornata di festa e di gioia per la nostra comunità per l’omaggio che offriamo a San Michele Arcangelo, con lo stesso sentimento e la stessa devozione di sempre. A tutte le famiglie, a tutti i canicattinesi sparsi per il mondo, trasferisco con immutato affetto gli auguri miei personali, dell’Amministrazione comunale e di tutto il Consiglio comunale».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*